fbpx

Reggio, il Comune è salvo. Da NCD duro attacco al Pd: “per anni ha raccontato bugie alla città”

comune-reggio-calabria-palazzo-san-giorgio“Dopo essere stati zittiti dalle sezioni riunite della Corte dei conti, che ha approvato il piano di rientro del Comune (e dunque smontando ufficialmente ogni ipotesi di dissesto) gli esponenti del Pd, a Reggio ormai ribattezzato Partito Distruttivo, si lanciano in una nuova campagna politico mediatica incentrata sui falsi storici. Adesso vorrebbero allarmare i cittadini dicendo loro che pagheranno per 20 anni tariffe e tributi ai massimi livelli. E’ una menzogna, nell’autentico stile democrat di Reggio”. E’ quanto scritto in una nota del Nuovo Centrodestra di Reggio Calabria. “Eppure – prosegue la nota – basterebbe leggere di piu’, informarsi meglio e si eviterebbero anche sul nascere questi maldestri ed ignobili tentativi di ingannare i reggini. Il piano di rientro presentato dal comune di Reggio (cosi come quello di altre centinaia di comuni italiani) ha durata 10 anni. E tra le altre cose, come e’ stato ribadito in conferenza stampa qualche giorno fa, con la riattivazione delle procedure di dismissione del patrimonio edilizio questo piano di rientro potrebbe ridursi di parecchio tempo, alleggerendo di conseguenza la pressione fiscale sui cittadini. La dichiarazione di dissesto, invece, avrebbe portato ulteriori difficolta’ ad un tessuto socio-economico gia’ fragile. Il problema di fondo e’ che il Pd non puo’ gioire per la pronuncia della sezione riunite perche’ ai democratici di Reggio nulla interessa dei cittadini ma solo delle proprie ambizioni personali. E’ uno sciacallaggio indegno che persevera con arroganza e senza nessun timore dei rischi sociali che sta provocando”. “Invitiamo tutti i reggini, dunque, a diffidare – conclude la nota – dagli “illusionisti” di casa nostra che continuano a vendere menzogne nonostante la Magistratura contabile abbia messo loro una grossa museruola”.