fbpx

Reggio, al Comune l’operazione “trasparenza” nel tavolo tecnico per le opere pubbliche

Comune dI Reggio CalabriaProseguono a Palazzo San Giorgio  gli incontri, calendarizzati la scorsa settimana e  presieduti dal Prefetto Gaetano Chiusolo, tra l’Amministrazione comunale, rappresentata dalla Commissione straordinaria, i dirigenti di riferimento,  e i rappresentanti di Confindustria, ANCE e  sigle sindacali .

Il tavolo tecnico permanente, partendo dalla disamina delle criticità esistenti nelle opere pubbliche gestite dal Comune di Reggio Calabria e, in particolare, nell’ambito delle opere finanziate con i fondi PISU e con il  Decreto Reggio,  vuole rappresentare un modello che consenta di creare fattive sinergie in ordine alle opportunità di sviluppo del territorio.

 Una discussione aperta che parte dalla trattazione di temi  tecnici, ma  finalizzata a promuovere il percorso programmatico e le linee di governo dell’amministrazione cittadina.

La novità emersa nel corso dell’incontro di ieri riguarda la cosiddetta “Operazione trasparenza”, annunciata dal funzionario delegato al Decreto Reggio, dott. Piero Emilio.  Sarà istituito a breve, infatti, un albo pretorio online dedicato, con funzionigramma e relativi responsabili degli uffici e dei servizi, attraverso il quale sarà possibile monitorare , accedendo con password autorizzata, lo stato dei procedimenti   e tutto il ciclo di vita delle opere pubbliche. Saranno, inoltre, pubblicati tutti gli atti amministrativi adottati dall’Ente,  estendendo, quindi, anche al Decreto Reggio gli effetti e gli strumenti previsti dal “Piano comunale anticorruzione e trasparenza”.

“  Attraverso questo strumento – ha dichiarato il commissario Chiusolo- sarà possibile conoscere in tempo reale lo stato effettivo dell’opera pubblica d’interesse ed individuare , al contempo, il responsabile tecnico ed amministrativo a cui  far riferimento. Proseguire in un serrato confronto con le associazioni di categoria è segno di responsabilità ed impegno da parte nostra. Intendiamo continuare a  farci carico dei problemi esistenti,  mantenendo un costante confronto con il territorio e la  comunità di abitanti, imprese e associazioni.”

 Gli incontri  proseguiranno sistematicamente, con cadenza settimanale,  per la definizione delle linee programmatiche e la  verifica del programma e della tempistica.