fbpx

Reggio, appello ai politici dei lavoratori con la “mobilità in deroga”: “siamo in preda alla disperazione”

reggio calabriaGentili politici, vi  scrivo in preda alla disperazione per voce mia e delle numerose persone che, come me, si trovano in una situazione grave come quella che ci riguarda, la “mobilita in deroga”, un ammortizzatore sociale che di fatto ad oggi non risponde alla funzione per la quale é destinata. A Reggio Calabria, nostra città di provenienza, la situazione é davvero molto CRITICA, dove la mobilità in deroga, dopo tante false speranze, resta e continua a restare ferma al pagamento effettuato del mese di luglio 2013. Si 2013! Pressoché un anno ad attendere soldi che tardano ad arrivare e, nello specifico, di una SOLA mensilità (agosto 2013) che non basteranno a sfamare migliaia di famiglie che, come me, piangono lacrime amare ormai da tempo, che non possono permettersi una vita DIGNITOSA che ogni essere umano ha il sacrosanto diritto di avere, senza se e senza ma“.

Ad affermarlo alcuni giovani reggini che stanno vivendo una situazione davvero drammatica e hanno scelto StrettoWeb per rivolgere un appello alla classe dirigente della città. “Chiediamo – scrivono – provvedimenti concreti e tempestivi affinché la situazione, già molto grave, non rischi di cadere in un baratro senza alcuna via d’uscita! Pronti a mobilitarci in tutti i modi possibili e immaginabili, gridiamo AIUTO, pregandovi di farvi portavoce anche e sopratutto nei confronti del presidente del consiglio Matteo Renzi che, in visita pre-elezioni a Reggio Calabria, ha assunto precisi impegni nei nostri confronti che, a tutt’oggi, non risultano essersi concretizzati! Ringraziandovi per l’attenzione, NON DIMENTICATECI!