Reggio, Antonio Festa sulla chiusura del campo Coni: “quando tutto tace brillano le stelle calabresi”

CONI-REGGIO-CALABRIA“Nella fatiscenza del campo CONI  che rimane chiuso – trasmette attraverso una nota Antonio Festa, della società reggina Atletica Barbas - nelle istituzioni che non vogliono darci risposte certe e che parlano con i se e con i ma, in tanto tempo perso per allenarsi in pista allenandoci sul lungomare e al lido, in tutto questo orrore sportivo brillano le nostre stelle dell’atletica ai campionati italiani studenteschi, ragazzi che non vedono pista che fanno ottimi risultati, Gabriele Chilà infatti atleta della Studentesca CA.RI.RI e che sta gareggiando per il Liceo Scientifico Alessandro Volta si è laureato neo campione italiano studentesco con la misura di 7.07 metri nel salto in lungo che è il suo nuovo personale avendo superato i 7.01 metri fatti in precedenza , nel pomeriggio invece disputerà la finale Ernesto Pascone stella del salto in alto della Bramatletica Reggina e ITIS Panella che recentemente ha valicato l’asticella a 2 metri stabilendo un nuovo record regionale categoria cadetti e che proverà a conquistare un gradino sul podio dei campionati italiani studenteschi. E come loro molti altri ragazzi di Reggio hanno gareggiato e hanno fatto si che l’atletica di Reggio Calabria e provincia si facesse valere, che nonostante il CONI sia chiuso fa capire che l’atletica a Reggio deve tornare ad essere uno sport che conta, ed è per questo che tutti noi atleti  chiediamo che chi di dovere faccia il proprio lavoro in tempi brevi anzi brevissimi, non possiamo consegnare questi talenti allo sfascio , non possiamo tacere davanti ad uno scempio del genere, NOI NON CI STIAMO e citando una massima di Fabrizio De Andrè  faccio un’appello alle istituzioni : ‘Verremo ancora alle vostre porte e grideremo ancora più forte’: GIU’ LE MANI DAL CAMPO CONI!”