fbpx

Reggio, AnsaldoBreda non sarà venduta: passerà a una società nazionale

fabbrica ansaldobreda carini“Non si e’ fatta attendere la risposta del Governo all’interrogazione parlamentare promossa dall’onorevole Nino Foti e presentata dalla Senatrice Paola Pelino in merito alla situazione di AnsaldoBreda. E quelle che arrivano dal Ministero dello Sviluppo Economico attraverso la missiva firmata dal sottosegretario De Vincenti sono rassicurazioni importanti: AnsaldoBreda non sara’ venduta, ma fara’ parte di una societa’ nazionale nella quale confluiranno le maggiori attivita’ del settore”. E’ quanto si afferma in un comunicato diramato dallo stesso deputato di Forza Italia, vicecoordinatore regionale del partito.

“Nella risposta all’interrogazione scritta pervenuta oggi – afferma Foti – il Governo ha confermato l’impegno volto a favorire la nascita di un’impresa industriale che raccolga tutte le risorse professionali e impiantistiche ancora esistenti nel nostro Paese, in un progetto industriale capace di garantire un’offerta qualificata ed economicamente sostenibile. Non solo: sul progetto si e’ riscontrata una disponibilita’ imprenditoriale che induce a ritenere che la strada intrapresa possa diventare un’occasione positiva per il Paese. Questa nuova societa’ dunque avra’ carattere prevalentemente privatistico, anche se, e’ specificato nella risposta del Governo, rimarra’ una partecipazione di capitale a controllo pubblico”.

“Altre rassicurazioni – prosegue Foti – sono relative ai tempi di realizzazione di quanto promesso. Nei giorni scorsi infatti, e’ riportato nella risposta, il processo finalizzato alla creazione di questa nuova societa’ ha registrato importanti passi in avanti. Il piano industriale e finanziario e’ stato definito nelle sue linee generali e, se tutto procedera’ come previsto, potra’ essere illustrato anche alle parti sociali gia’ entro la fine del mese di maggio. Credo di poter ritenere quello ottenuto un grande risultato che rassicura tutte le parti coinvolte in questa vicenda a partire dai lavoratori, che lo ricordo, nella sola provincia di Reggio Calabria sono circa 450, e dalle loro famiglie. Ringrazio la senatrice Pelino per l’impegno mostrato e il Governo per la celere risposta e mi auguro che lo stesso esecutivo mantenga fede agli impegni presi, come a suo tempo aveva fatto il Governo Berlusconi quando durante la scorsa legislatura aveva approvato la risoluzione 7-00906 da me presentata, sulle ‘Prospettive produttive e occupazionali dello stabilimento AnsaldoBreda di Reggio Calabria’, impegnandosi a salvaguardare i livelli occupazionali dello stabilimento e le prospettive di sviluppo dell’azienda”. “Di certo questo – conclude Foti – rappresenta un passo importante, ma non e’ l’ultimo. Personalmente continuero’ a garantire il mio impegno per monitorare lo sviluppo della situazione e assicurare che anche i prossimi passi vadano nella direzione tracciata”.