fbpx

Il reggino Fabrizio Romeo conquista Chicago con le pipe (FOTO)

image“La vita può essere un gioco o un dramma. Una pipa in bocca aiuta a giocare un po’ con quel pizzico di cultura che permette un godimento totale della propria esistenza su questa terra”. Sono parole di Arnoldo Foà sull’oggetto amato da collezionisti e fumatori, oggetto che ha attraversato i secoli e che ancora oggi coinvolge migliaia di persone, ovvero la pipa. Manufatto di elevato pregio che richiede maestria, passione e creatività. Elementi posseduti dal grande maestro pipaio Fabrizio Romeo che da anni ormai gestisce, a Reggio Calabria, l’azienda donatagli dal padre Sebastiano. Cresciuto a contatto diretto col mondo della radica ha imparato a riconoscere il legno e i migliori tagli dell’erica così da occupare un posto di vertice nel mercato internazionale del settore. «Il segreto di una buona pipa – afferma l’artigiano Romeo – è la materia prima. La radica di erica arborea si trova solo nel bacino del Mediterraneo e quella calabrese è la migliore in assoluto. La nostra regione in passato era ricca di questa particolare radice ma purtroppo i numerosi incendi che hanno colpito soprattutto l’Aspromonte hanno dimezzato la presenza di questi arbusti sul territorio». Fortunatamente la produzione non si è totalmente bloccata e il pregiato legno diventa “oro” per il mondo dei pipari. «Prima di iniziare l’intaglio – sottolinea Fabrizio Romeo – e la lavorazione del cosiddetto “ciocco”, studio bene la venatura del legno per estrapolare dal materiale grezzo tutte le sue potenzialità, creando così un oggetto di valore». Le pipe di Fabrizio Romeo rispondono pienamente alle richieste di esperti e stimatori. Pezzi unici che al recente “Chicagolandinternational pipe &tabocciana show”, svoltosi in Illinois nei primi giorni di maggioimages, hanno riscosso un successo straordinario. «In America – continua il mastro pipaio reggino – i miei prodotti erano già presenti sul mercato, ma grazie alla presenza della mia azienda all’evento più importante al mondo, ovvero quello di Chicago, sono riuscito a creare contanti nel “serrato”mercato cinese, grazie alla collaborazione e al prezioso lavoro del mio key account Daniele Canale, che si prodiga per far conoscere i prodotti dell’azienda in giro per il mondo. Il lavoro totalmente artigianale di Fabrizio Romeo è stato apprezzato oltre oceano anche dal danese Teddy Knudsen uno dei maggiori esperti e produttori di pipe. «Oltre ai modelli tradizionali – conclude Romeo – che si dividono a grandi linee in fiammate, a occhio di pernice o sabbiate, ultimamente ho creato degli intagli moderni caratterizzati da colori accessi che rispondono alla domanda di uno specifico target. La mia produzione, essendo totalmente artigianale, è comunque limitata. Il tempo per realizzare una pipa non può essere previsto apriori; io ho sempre salvaguardato la qualità piuttosto che la quantità ed è questo, credo, che viene apprezzato dal pubblico». La sensibilità artistica di Fabrizio Romeo è intrinsecamente rintracciabile in ogni suo prodotto, le linee, le sfumature e i diversi tagli testimoniano la competenza di cui è dotato. L’opera del maestro Romeo rappresenta un’eccellenza italiana da tutelare, far conoscere e valorizzare. Come le tante altre tradizioni del nostro Paese che sono una ricchezza incalcolabile dei vari territori.