fbpx

Reggina, i tifosi preparano la festa per la retrocessione in C: “se tu C sarai io C sarò”

Reggina_logoLa Reggina sta tornando in serie C, 19 anni dopo l’ultima volta: a 5 giornate dalla fine del campionato, la retrocessione non è ancora matematica ma si può purtroppo ormai considerare inevitabile. Anche se la Reggina dovesse riuscire a vincere tutte e 5 le partite che mancano fino alla fine della stagione, non riuscirebbe a fare neanche lo spareggio playout e, anzi, c’è il rischio che gli amaranto chiudano all’ultimo posto in classifica qualora dovessero arrivare altri punti di penalizzazione, come si ipotizza alla luce dei recenti deferimenti, a fronte di una Juve Stabia che potrebbe anche vincere qualche partita (nelle ultime 3 ha fatto 2 punti a fronte di una Reggina ferma a 0). Ma del disastro di questa stagione abbiamo già parlato a lungo, un’annata davvero disgraziata per il club guidato da Lillo Foti che adesso sta lavorando per tenere in piedi la società e garantire il regolare svolgimento del prossimo campionato di serie C.

Reggina AuspiciI tifosi, intanto, si stanno organizzando per un’anomala “festa” da celebrare nel giorno della retrocessione, che con ogni probabilità diventerà matematica sabato prossimo, il 10 maggio, dopo Reggina-Brescia (al Granillo alle ore 15). Anche se la Reggina dovesse vincere, sarà dura rinviare ancora l’arrivo di questo verdetto. E allora la gente di Reggio ha deciso comunque di andare allo stadio vestita d’amaranto, con sciarpe e bandiere, e subito dopo la retrocessione sfilare su corso e Lungomare come se fosse una promozione, a festeggiare i propri colori e la propria maglia.

A lanciare l’idea è stato Alfredo Auspici, che con Franco Polimeni è autore della fortunata serie televisiva “Chisti Simu”, ormai un cult nella città dello Stretto.
Questo il messaggio pubblicato da Auspici su facebook lo scorso 27 aprile:

Io SENTO di voler FESTEGGIARE la matematica certezza della SERIE C! Chi è disposto ad uscire in ALLEGRIA (il giorno della MATEMATICA) con bandiere e drappi amaranto nta via marina, supra o corsu e in giro per la città come me? Io penso proprio che LO FACCIO! MI AUGURO DI INCONTRARE PERÒ SOLO TIFOSI DELLA REGGINA e non tifosi di quell’allenatore, di quel presidente o di quell’ex dirigente e vari… NÈ VOGLIO VEDERE POLITICI E NEANCHE GRUPPI ORGANIZZATI CHE VENGONO SOLO PER FARSI PUBBLICITÀ. OGNUNU AVI A VINÍRI SULU…..CA BANDERA E COL CUORE…..AMARANTO! (unu sicuramenti già veni sicuru)

I tifosi hanno raccolto l’invito e sempre su facebook è nata la pagina “RAGGIUNTA LA MATEMATICA TUTTI A FESTEGGIARE“: la festa è in programma per sabato 10 dalle 17 alle 20, dall’uscita dello stadio Granillo dopo la partita col Brescia fino al centro storico della città. Già quasi 200 tifosi amaranto hanno aderito, almeno sulla pagina facebook, alla manifestazione.

C1 VEDREMO PRIMA ALLO STADIO E POI TUTTI IN VIA MARINA E SUL CORSO CON BANDIERE SCIARPE MAGLIE AMARANTO…

SE TU C1 SARAI IO C1 SARO’…

Un modo abbastanza curioso di “celebrare” una retrocessione per certi versi drammatica, ma che testimonia l’attaccamento e lo straordinario amore della tifoseria amaranto per la squadra della propria città. Una Reggina che negli ultimi anni ha saputo regalare soddisfazioni senza precedenti al proprio pubblico, e che adesso torna in quella categoria in cui ha caratterizzato gran parte della nuova storia, ritrovando tante altre “big” del sud, più o meno rivali, con cui i derby mancavano da tantissimi anni (Messina, Cosenza, Catanzaro, Salernitana, Foggia, Vigor Lamezia, forse anche il Taranto).

Il modo migliore per ripartire, sempre che il pubblico risponda davvero “presente” a un evento così nobile. Sarebbe una straordinaria lezione di sport e di tifo sano e pulito. Reggio, adesso tocca a te.