fbpx

“Premio innovazione 2014 Focus”: primo posto per i messinesi di TimeRepublik

KarimVarini_GaetanoBiondo_AntonioTasso

KarimVarini, GaetanoBiondo, AntonioTasso

TimeRepublik, piattaforma web che consente ai suoi iscritti di dare e ricevere servizi utilizzando come moneta il proprio tempo, è il progetto vincitore del Premio Innovazione 2014, indetto dalla rivista di divulgazione scientifica e tecnologica “Focus”, in collaborazione con il Politecnico di Milano. L’azienda svizzera – che, per l’Italia, è gestita da un team completamente messinese -, è risultata, infatti, la più votata – tra sei – nella categoria “Everyday Life”, riservata alle iniziative che puntano a migliorare la vita quotidiana delle persone, conquistando il 55% dei consensi totali. Un riconoscimento importante, anche ai circa 15000 utenti (provenienti da oltre 80 paesi) che il sito già conta, consegnato ieri pomeriggio a Karim Varini (Co-fondatore), Gaetano Biondo (Country Manager Italia) e Antonio Tasso (Social Media Strategist) dai rappresentanti di SisalPay, sponsor del premio, e dell’Ateneo meneghino, presso la sua sede centrale di Piazza Leonardo da Vinci, a Milano.

«TIMEREPUBLIK ha vinto perché ha un impatto sulla vita di tutti i giorni – dichiara Varini, che ha dato avvio al progetto, insieme a Gabriele Donati, nel dicembre del 2012 -, attivando relazioni spontanee e amichevoli tra le persone, che possono ritrovare il piacere di chiedere aiuto e di aiutare. E questo contribuisce e contribuirà sempre più, nel corso del tempo, a migliorare la società».

Un entusiasmo innegabile, quello per il premio ricevuto, che coinvolge anche la città di Messina: un team tutto “giallorosso” (Gaetano Biondo, Lillo Irrera, Enrico

KarimVarini, GaetanoBiondo

KarimVarini, GaetanoBiondo

Anastasi, Gabriele Messineo, Primo Modica, Mariateresa Candido, Stefano Reitano, Alessio Salzano, Alessio Testa, Roberta Maddalena, Giuseppe Emiliano Zagami) non poteva che concentrare i suoi sforzi sul benessere sociale del territorio peloritano. È così che sono nate le prime collaborazioni con l’amministrazione comunale e la locale banca del tempo, l’accordo in fieri con l’Università, ma soprattutto la fondazione del neonato movimento “I SHARE MESSINA”, che conta, tra i suoi aderenti, molti privati iscritti alla piattaforma, ma anche aziende del calibro di Villarè, Bioday, Pianissimo e organismi come SlowFood Valdemone e Rapp-Orti, che hanno deciso di mettere a disposizione i loro servizi, il loro talento (anche) in cambio di tempo.

«Festeggeremo questo traguardo alla nostra maniera, da un altro dei nostri partner cittadini, lo ScalaMaggiore Club – aggiunge Biondo – offrendo una serata musicale con degustazioni, buona compagnia e ottime idea, messa a disposizione da tutti i componenti di “I SHARE MESSINA”, per tutti i messinesi che decideranno di iscriversi (gratuitamente) a www.timerepublik.com e di pagare all’account del movimento, all’interno della piattaforma, un’ora di tempo: tranne che per consumazioni extra eventualmente e liberamente ordinate, chi farà baldoria con noi non dovrà quindi scucire neanche un euro, conferendo comunque una capacità di spesa agli organizzatori, rispetto ai servizi forniti da chi popola la nostra community digitale».

Quello che oggi è solo un motivo di orgoglio, alle ore 21.00 di giovedì 29 maggio diverrà anche una divertente e intelligente occasione conviviale, per coinvolgere l’intera comunità messinese in TIMEREPUBLIK: l’innovazione dell’anno, che messinese è… almeno per metà.