fbpx

Policlinico di Messina: un dipendente denuncia il malaffare della gestione Seus

policlinico messina(18)Un dipendente che preferisce restare anonimo ci ha scritto per denunciare il malaffare della gestione Seus al Policlinico di Messina. Il dipendente parla di “autisti di piombo”, ovvero di autisti che dovrebbero occuparsi del trasporto infermi e che invece sono stati dirottati al trasporto prevalentemente di sacche di sangue all’interno del Policlinico. Il dipendente denuncia la cattiva gestione del servizio e la grave carenza di personale che viene tamponata con disposizioni di servizio che privilegiano la società – che risparmia su alcune mensilità – e danneggia i lavoratori, che sono costretti a passare da turnisti a giornalieri. Ecco cosa ci scrive il dipendente:

Ho letto il vostro articolo sugli autisti d’oro al Papardo ed avete evidenziato, giustamente, che al Policlinico non ci sono gli autisti d’oro io aggiungo che ci sono autisti di piombo.
Da circa 3 anni la Seus (118) società partecipata a maggioranza regionale ha avuto in appalto il servizio di trasporto infermi del Policlinico 24 h sia interno che esterno; il contratto prevede che la Seus metta a disposizione il proprio personale con tre ambulanze la mattina, tre ambulanze il pomeriggio e due la notte (i mezzi sono stati concessi dall’Azienda Policlinico in comodato d’uso), la Seus deve provvedere al rifornimento ed alla manutenzione dei mezzi concessi a fronte di una cifra percepita di 600.000 € annuali oltre iva. Per quanto riguarda i mezzi ultimamente lasciano a desiderare per la mancata manutenzione straordinaria (la Seus non spende nei mezzi del policlinico) per questo motivo la Seus ha messo a disposizione del servizio propri mezzi con il logo 118. Premesso che questo appalto è stato imposto dalla regione nel 2011 per sopperire al grave esubero di personale del 118 e quindi ammortizzare i costi del personale che viene spalmato in varie aziende sanitarie della Sicilia resta il fatto che è diventato un carrozzone anche per le aziende dove non riscontrano un servizio a fronte della cifra spesa; il personale aziendale che si occupava dei trasporti infermi è stato distratto nei vari servizi del policlinico tra cui il Servizio Trasporto Sanitari che si occupa in prevalenza di far pervenire il sangue nei vari reparti e di rifornire il policlinico di sacche di plasma e sangue da vari ospedali della Sicilia.
Dopo solo 6 mesi di appalto la Seus comincia ad avere i primi problemi di organizzazione per l’enorme mole di lavoro e cominciano a fioccare le denunce dei pazienti e loro parenti mettendo in cattiva luce l’operato dell’azienda. Il referente dei trasporti dell’azienda ha pensato bene allora di “prestare” degli autisti del policlinico alla Seus per espletare le esigenze di trasferimento pazienti del pronto soccorso dapprima la mattina e poi dopo qualche mese anche il pomeriggio togliendo forza lavoro del servizio sangue interno di ben 6 unità. C’è da dire che il contratto Seus prevede multe di 200 € per ogni mancanza e disservizio che il Referente trasporti non ha mai applicato come non viene applicata la sorveglianza per la manutenzione ed efficienza dei mezzi.
In seguito 2 autisti aziendali vengono esonerati dalla direzione per la guida delle ambulanze per pregressi limitazioni (sono autisti Bs assunti come categoria protetta) in pratica gli facevano fare i barellisti sapendo che erano parzialmente invalidi e limitati ad alzare i pesi sup. a 10 kg invece di usare gli ausiliari e ota a svolgere queste mansioni come hanno fatto in passato; per cui conseguentemente i 2 autisti vengono affidati al servizio sangue alla guida delle due Fiat Panda e le ambulanze si riducono ad una sola la mattina impegnando sempre 4 unità aziendali in alternanza. Ultimamente le denunce contro la Seus sono raddoppiate, vuoi perché il personale è stanco, vuoi perché il personale è ridotto fatto sta che il Referente dei trasporti del Policlinico ha avuto l’ultima geniale idea: quella di fare una disposizione di servizio a carattere di urgenza intimando ai 5 autisti (compresi quelli con limitazione) del policlinico di sopperire alla grave carenza del servizio Seus per integrare il servizio trasporti interno anche nella fascia pomeridiana per la felicità della Seus che così risparmia lo stipendio di almeno 4 unità e di contro danneggiando i 5 autisti ed il servizio sangue dove i dipendenti passano da turnisti di un servizio aziendale a giornalieri in appoggio alla Seus, mentre il personale restante del servizio sangue è in stato di agitazione (si fa per dire) perché chiede il pagamento dello straordinario per sopperire alla riduzione del personale che si è creato o in alternativa trasferimenti interni per il servizio di nuovi colleghi.
QUESTI SONO GLI AUTISTI DI PIOMBO !
QUESTO E’ UN DANNO ERARIALE PER IL POLICLINICO !

Chi ci deve pensare la magistratura o la Corte dei Conti ? che lo facciano e pure in fretta.