fbpx

Omicidio Giuseppe Di Matteo: morto in cella il carceriere Giovanni Pollari

CARCERI: MINISTRO SEVERINO VISITA CASA CIRCONDARIALE TORINOÈ morto in cella Giovanni Pollari, uno dei carcerieri di Giuseppe Di Matteo, figlio del collaboratore di giustizia Santino di Matteo, rapito nel novembre 1993 e poi ucciso e sciolto nell’acido nel gennaio 1996. Per l’omicidio furono condannati, oltre gli esecutori materiali, anche i mandanti Giovanni Brusca, Leoluca Bagarella e Gaspare Spatuzza.

Pollari, originario di Cianciana, in provincia di Agrigento, stava scontando l’ergastolo per vari omicidi legati a faide tra cosche agrigentine. L’uomo sarebbe stato tra i carcerieri di Giuseppe Di Matteo e forse fu tra i complici di Brusca che rapirono il ragazzino, ma non avrebbe materialmente partecipato alla sua uccisione. L’uomo aveva 65 anni.