fbpx

‘Ndrangheta: pm chiede 16 anni per l’ex sindaco di Siderno Alessandro Figliomeni

Alessandro FigliomeniIl pubblico ministero della Dda di Reggio Calabria, Antonio De Bernardo, ha chiesto la condanna a 16 anni di reclusione nei confronti dell’ex sindaco di Siderno, Alessandro Figliomeni, nel processo in corso a Locri contro gli esponenti della cosca della ‘ndrangheta dei Commisso, tra le piu’ potenti nel reggino. L’accusa ha chiesto la condanna anche di altre 48 imputati a pene variabili dai 4 ai 24 anni di reclusione. Per sette persone e’ stata chiesta l’assoluzione. I 56 imputati furono coinvolti nell’inchiesta chiamata ‘Recupero’ condotta nel dicembre del 2010 nei confronti di esponenti della cosca dei Commisso. La condanna maggiore (24 anni) e’ stata chiesta per Riccardo Rumbo, ritenuto elemento di primo piano della cosca. L’ex sindaco Figliomeni, secondo l’accusa, avrebbe avuto un ruolo di primo piano nell’ambito dell’organizzazione criminale. Il fermo dell’ex sindaco fu eseguito dopo che i magistrati della Dda di Reggio Calabria scoprirono dalle intercettazioni che l’esponente politico stava per partire alla volta dell’Australia.