fbpx

Mostra d’arte siciliana a Favignana, l’apertura slitta al 10 luglio. Vittorio Sbargi: “necessario rinvio, in arrivo oltre 150 opere”

sgarbiSlitta a giovedì 10 luglio (era prevista per il 14 giugno) l’inaugurazione di «Artisti di Sicilia. da Pirandello a Iudice», la più importante mostra sul Novecento siciliano in programma a Favignana, la più grande delle Isole Egadi, negli spazi espositivi dell’ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica. Una decisione presa dagli organizzatori e dal curatore Vittorio Sgarbi per agevolare l’arrivo di nuove opere, oltre 150.
La mostra, che resterà aperta fino a domenica 12 ottobre, ripercorre la più importante produzione artistica siciliana di pittori, scultori, fotografi e documentaristi, a partire dagli anni ’30 e fino ad oggi, con opere straordinarie, molte delle quali provenienti da importanti collezioni pubbliche e private. Tra i capolavori anche «Vucciria» di Renato Guttuso (1974, olio su tela, cm. 300 x 300, Palazzo Chiaramonte, Palermo), considerato il suo dipinto più celebre.La mostra ha il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, degli assessorati al Turismo e ai Beni culturali e dell’Identità Siciliana della Regione, dell’Assemblea Regionale Siciliana, della Soprintendenza dei Beni culturali e ambientali di Trapani, del Comune di Favignana – Isole Egadi e dell’Expo di Milano. Il catalogo è a cura di Skira.