fbpx

Milazzo (A Testa Alta): “La visita di Renzi è l’opportunità che la città di Reggio da tempo aspettava”

images“La visita di Matteo Renzi nella nostra città – dice Milazzo di A Testa Alta– è l’opportunità che la città di Reggio Calabria da tempo aspettava. Dopo mesi di isolamento, durante i quali, senza alcun riferimento, ha dovuto subire decisioni e situazioni deprecabili, che mai si sarebbe pensato si potessero verificare, l’interesse dimostrato dal Presidente del Consiglio verso questo territorio si può paragonare alla mano che all’improvviso ti afferra, mentre si è già sommersi dall’acqua, e ti tira su.
A questo punto sta a noi tutti dimostrare di essere all’altezza delle proposte di Renzi e viverle come una sfida. Sta a tutti noi metterci in gioco diventando noi stessi la sua interfaccia.
A cominciare dalla costituzione di una Cabina di Regia che dovrà diventare, secondo me, il nucleo risolutivo di tutte le vertenze occupazionali calabresi. Ha ragione il premier a dichiararsi preoccupato per la situazione lavorativa della nostra regione, i dati relativi alla disoccupazione li conosciamo bene: ma è Reggio Calabria la città che ha bisogno più di ogni altra di coraggio e di aiuto.
Noi tutti sappiamo che dove c’è lavoro l’illegalità non attecchisce, ed allora se veramente vogliamo sconfiggerla, diamo fiducia alle capacità intellettuali e professionali dei nostri giovani, offriamo loro la grande opportunità di tornare ad essere protagonisti del destino della loro città attraverso il lavoro. Facciamo in modo che gli enti locali debbano e possano costituire un riferimento fondamentale per contrastare la tendenza alla precarizzazione del mercato del lavoro, incoraggiandoli a promuovere attività economiche altamente qualificate, favorendo le iniziative di imprenditoria giovanile. L’utilizzo indiscriminato ed ingiustificato di lavoro precario ed irregolare dovrà costituire titoli di sfavore per le imprese che richiedono sovvenzioni e contributi o che intendono avere rapporti di fornitura con le pubbliche amministrazioni.
Altro impegno consistente del nostro giovanissimo e dinamicissimo Presidente del Consiglio è quello dell’incremento del numero degli asili nido, che li riconosce come l’anello principale di un sistema scolastico e formativo che deve garantire quell’uguaglianza di diritti e opportunità che sta alla base della crescita di ogni Paese democratico avanzato.
Se da subito, tutti insieme, riusciremo a costruire un tessuto politico nuovo, una nuova civiltà politica, in modo di arrivare a togliere Reggio Calabria dall’immobilismo e a restituirla alla politica, alla buona politica, per intenderci, quella politica che sa e vuole lavorare per l’interesse di tutti e non per gli interessi esclusivamente personali di qualcuno, a quella buona politica che sa ristabilire il rispetto della legalità e dell’imparzialità nell’azione amministrativa, a quella buona politica che non rimanda più indietro i fondi europei, finalmente anche nella nostra Città e nella nostra Regione potranno scendere in campo le buone intenzioni”.