Messina, tagli ai fondi regionali: interviene il Comitato “Casa Nostra”

una palazzina di Casa Nostra - Tremonti
una palazzina di Casa Nostra - Tremonti

una palazzina di Casa Nostra – Tremonti

Il Comitato RisaniAmo Casa nostra di Messina interviene, “scandalizzato e meravigliato dalle notizie che giungono dall’assessorato alle infrastrutture, che riduce di 3,4 milioni di € la disponibilità di 10,9 milioni di €, fino a ieri assicurata sul Risanamento a Messina sia di Fondo Fucile che di Casa nostra, per cui gli uffici palermitani  richiedono all’assessorato comunale un nuovo crono programma“. Il Comitato quindi  “si rivolge a tutta la deputazione regionale messinese perché si adoperi, il più possibile unitariamente, affinchè venga assicurata l’erogazione dell’importo originario promesso per il Fondo Fucile e per il Piano di Zona Ritiro Tremonti che aspettano decoro da oltre trent’anni“.

Il Comitato “invita i Consiglieri regionali messinesi ad adoperarsi perché le promesse fatte vengano mantenute e chiama il Presidente Crocetta a garante delle promesse sottoscritte di fronte alla giunta comunale.Il Comitato Risaniamo Casa nostra si augura che tutto rientri e che non venga costretto ad iniziative di lotta più eclatanti“.