fbpx

Messina strepitoso, Martina battuto 3-2 e vetta conquistata

Messina-martinaMissione compiuta! Il Messina batte un buon Martina Franca per 3-2 condannandolo alla retrocessione tra i dilettanti e conquistando il primo posto solitario – la Casertana a pari punti con i giallorossi quest’oggi ha perso con il Tuttocuoio – al termine di una stagione davvero senza precedenti. Solo 5 mesi fa i giallorossi si trovavano a al terzultimo posto in classifica e grazie all’arrivo del mister Grassadonia – che pochi giorni fa ha firmato il rinnovo che lo lega per altri due anni al Messina – ed un mercato di riparazione perfetto è riuscito nell’impresa di battere qualsiasi tipo di previsione e inanellare una serie di risultati utili consecutivi che hanno dato vita ad una scalata senza precedenti.

LA CRONACA – Come nella sfida di Teramo il tecnico giallorosso da spazio a chi nel corso della stagione ha trovato meno spazio: in campo dal primo minuto in coppia con Corona si rivede Caturano. Il Martina Franca di Tommaso Napoli risponde con la propria formazione tipo, schierando in attacco Arcidiacono e Montalto.

L’inizio della gara è appanaggio dei padroni di casa che dopo appena 9 minuti passano in vantaggio con il gol di Costa Ferreira che salta l’estremo difensore Modesti e mette dentro a porta vuota. Sembra una gara tutta in discesa per i giallorossi ma invece al minuto 17′ il Martina trova il pareggio con un gran bel gol di Gai che da fuori area lascia partire un destro imprendibile che si insacca sotto l’incrocio dei pali. Passano solo 5′ minuti ed il Messina subisce anche la rete del raddoppio su calcio d’angolo, determinante la deviazione di testa di Corona che mette fuoricausa Iuliano. I peloritani sembrano poco lucidi e in balia degli avversari ma al 32’esimo Caturano viene atterrato in area di rigore e il direttore di gara Sacchi che indica il dischetto di rigore, dal quale l’attaccante ex Casertana non sbaglia e mette dentro la palla del momentaneo 2-2.

Nella ripresa calano un po’ i ritmi e sono i pugliesi a rendersi più volte pericolosi, soprattutto con le conclusioni dalla lungaMessina-martina2 distanza. Al 74’esimo l’episodio che cambia il match, De Martino, già ammonito tocca con la mano e viene espulso per somma di cartellini gialli. Il Messina si lancia dunque all’assalto del primo posto e trova lo splendido gol del solito Costa Ferreira che salta il proprio diretto avversario in area di rigore e piazza un bellissimo sinitro a giro che si insacca sul secondo palo.

Al “S.Filippo” fanno festa i circa 2000 tifosi giallorossi, in virtù dei risultati maturati tra Cosenza-Teramo (1-1) e Tuttocuoio-Casertana (3-0) il Messina è primo in classifica e termina il torneo di Seconda Divisione nel migliore dei modi. Giallorossi che adesso dovranno giocare la gara di supercoppa con il Bassano vincitore del girone A di Seconda divisione.