fbpx

Messina, lunedì il seminario “Concorsi europei per nuove architetture. La città adattabile: verso Europan 13”

Palacultura AntonelloLunedì 12 maggio alle 9,00, presso il Palacultura Antonello, si terrà il seminario: “Concorsi europei per nuove architetture. La città adattabile: verso Europan 13”.

L’evento, organizzato dall’Ordine degli Architetti di Messina e la Fondazione Architetti nel Mediterraneo, con la collaborazione di: EUROPAN Italia; Consulta Regionale degli Architetti di Sicilia; IN/ARCH Sicilia, sarà un’occasione per far conoscere ai rappresentanti degli Ordini siciliani, agli amministratori delle realtà pubbliche e private della Sicilia e ai vari enti, il successo dei giovani architetti siciliani che si sono distinti nella più significativa esperienza concorsuale europea: “EUROPAN dodicesima edizione”.

I progetti di Europan 12 saranno, anche, l’occasione per presentare i temi della tredicesima edizione di Europan, sulla “Città adattabile”.

Saranno presenti al seminario: l’On. Giovanni Ardizzone, Presidente dell’ARS; la Prof.ssa Giusy Furnari, Assessore Regionale Beni Culturali e dell’Identità Siciliana; il Prof. Renato Accorinti, Sindaco di Messina; l’Ing. Sergio De Cola, Assessore Urbanistica e LL. PP. di Messina; l’Arch. Giovanni Lazzari, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Messina e Presidente della Consulta Regionale di Sicilia; l’Arch. Ignazio Lutri, Presidente IN/ARCH Sicilia; l’Arch. Pino Falzea, Presidente Fondazione Architetti nel Mediterraneo; l’Arch. Franco Porto, Consigliere Europan Italia e Segretario del Consiglio Nazionale IN/ARCH.

Sono previsti interventi per la presentazione della nuova edizione di Europa 13, che si svolgerà tra il 2014 d il 2015, dell’Arch. Alfonso Porrello, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Palermo e Consigliere Europan Italia e dell’Arch. Rosalia Marilia Vesco, Segretario nazionale Europan Italia.

Saranno presentati i migliori lavori del concorso già espletato quest’anno ed in particolare i due progetti classificati al secondo posto ad opera di due studi siciliani: Bodar (Archh. Francesco Messina, Francesco Fragale, Daria Caruso, Giuseppe Messina, Rosario Andrea Cristelli, Francesca Mazzone, Anna De Marco) e Cottone + Indelicato (Archh. Mario Cottone e Gregorio Indelicato).

Un Tour de Table, con diversi amministratori della Sicilia orientale, condurrà alle conclusioni finali.