fbpx

Messina: consiglieri Santoro e Villari chiedono costruzione pensiline di fronte due scuole

consiglio comunale messinaI consiglieri comunali di Messina Rosario Santoro e Giuseppe Villari hanno chiesto al costruzione di due pensiline agli ingressi di due istituti scolastici della città. Precisamente di fronte il “Leopardi” a Minissale e di fronte alla scuola materna “San Nicola”, sita a San Filippo Superiore.

“Nell’ultima riunione di Consiglio della seconda Circoscrizione – si legge nella nota di Santoro e Villari – è stata approvata una delibera di indirizzo relativa alla realizzazione di pensiline agli ingressi di due istituti scolastici che ne sono attualmente privi. Trattandosi di scuole dell’obbligo  frequentati da bambini e ragazzi che vengono accompagnati dai genitori si evidenzia il disagio degli stessi durante l’attesa per l’ingresso e l’uscita degli alunni non essendoci alcun riparo a salvaguardia degli  stessi dagli eventi atmosferici”.

“Nel dettaglio all’Istituto comprensivo G. Leopardi di Minissale vi sono due entrate in cui non esiste alcun riparo dall’intemperie, una riguarda la scuola elementare e l’altra la media, si crea un numeroso raduno quotidiano di genitori in attesa dell’entrata e dell’uscita dei ragazzi, ovviamente il problema si pone soprattutto quando vi sono intemperie e non essendoci protezione dalle piogge si  genera un disagio sia per gli alunni  che per  i genitori, quindi  si rende necessaria la creazione di due pensiline che possano alleviare le difficoltà di tutti, ciò si può realizzare con una minima spesa perché la creazione di pensiline costituite da materiale di plexiglass si ritiene siano facilmente realizzabili”.

“Lo stesso problema si rileva all’ingresso della scuola materna San Nicola a San Filippo Superiore,  essendo anche una zona disagiata dal punto di vista meteorico si sottolinea ancora di più l’importanza di tale problematica proprio per questa scuola. A questo proposito si chiede un sopralluogo tecnico dei funzionari del Comune per stabilire la tipologia del materiale da utilizzare, le dimensioni che dovranno avere le tre pensiline ed i relativi costi”, conclude la nota dei due consiglieri comunali.