Messina, autorità a confronto sull’ampliamento del Porto di Tremestieri

Approdo tremestieriDue invasature ci sono già, quattro verranno costruite. Questa è l’idea emersa a margine dell’incontro sul Porto di Tremestieri, tenutosi a Palazzo Zanca fra il sindaco, Renato Accorinti, il vice-sindaco, Guido Signorino, l’assessore ai lavori pubblici, Sergio De Cola, il deputato nazionale del Nuovo Centro Destra, Vincenzo Garofalo, il presidente dell’Autorità Portuale, Antonino De Simone, il comandante della Capitaneria di Porto e dell’Autorità Marittima dello Stretto, c.v. Nino Samiani, ed il segretario generale del Comune, Antonino Le Donne.

Proprio quest’ultimo ha illustrato quali dovrebbero essere i tempi di realizzazione dell’opera, sebbene le scadenze non dipendano dall’inerzia o dalla solerzia dell’Amministrazione: “75 giorni per la redazione del progetto esecutivo, 45 giorni per approvazione, 570 giorni per esecuzione lavori, 180 giorni per collaudi, 90 giorni per messa in esercizio (prove di navigazione incluse), da cui si deduce un totale di circa 960 giorni dalla stipula del contratto”.

Le Donne ha altresì precisato che se l’Autorità Portuale di Messina risulta essere il soggetto naturalmente preposto alla gestione dell’opera e il principale finanziatore della stessa, la realizzazione del progetto è curata direttamente dal Comune.