fbpx

La Reggina saluta la B con l’ennesima sconfitta: al Granillo vince anche la Ternana (1-2)

fischnallerNell’ultima giornata di serie B, la Reggina già retrocessa da oltre un mese rimedia l’ennesima sconfitta nel disastroso campionato del centenario che si chiude con appena 28 punti in classifica, il peggior risultato della storia amaranto in B. Ben 25 sconfitte, 11 pareggi e soltanto 6 vittorie per la Reggina, che chiuse la stagione con 70 gol subiti e appena 38 realizzati.

Ha fatto peggio solo la Juve Stabia. L’ultima giornata di B ha sancito la promozione in serie A dell’Empoli secondo dietro il Palermo, e l’approdo nei playoff di Crotone e Bari oltre a Latina, Cesena, Modena e Spezia, mentre il disperato playout per evitare la serie C se lo giocheranno Varese e Novara, da cui arriverà la 4^ retrocessa dopo Juve Stabia, Reggina e Padova. La Reggina è stata battuta al Granillo, di fronte a circa 1.500 spettatori, anche dalla Ternana di Attilio Tesser già matematicamente salva: gli umbri erano passati in vantaggio con Avenatti all’11° minuto del primo tempo, raggiunti subito da Fischnaller (nella foto) dopo due minuti. Per l’altoatesino amaranto è stato il sesto gol stagionale, ma poi un pasticcio di Ipsa a metà ripresa ha regalato ad Alfageme il pallone dell’1-2. La Ternana ha meritato la vittoria colpendo anche una traversa ed impegnando Pigliacelli in diverse occasioni. Per la Reggina una partita specchio dell’intera stagione: disastrosa.

L’augurio è che il ritorno in serie C 19 anni dopo l’ultima volta possa essere solo passeggero, ma sul futuro della società di via delle Industrie incombono nubi minacciose: ad oggi si sta cercando una soluzione per tenere in piedi il club e consentire l’iscrizione al prossimo campionato, ancora certamente non scontata.