fbpx

Immigrazione, Orlando ad Alfano: “trovare soluzione per minori non accompagnati”

Incontro a Milano per l'anniversario di Mani PuliteIl sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha scritto come presidente dell’AnciSicilia una lettera al ministro dell’Interno Angelino Alfano per chiedere una “sollecita convocazione” di una riunione che “esamini le soluzioni possibili e ogni necessario intervento legislativo” per affrontare il problema dei minorenni stranieri non accompagnati che giungono in Italia.

Orlando si rivolge al ministro all’indomani dell’arrivo a Palermo di 358 migranti, tra i quali 73 minorenni non accompagnati. L’attuale normativa prevede che, per i migranti al di sotto dei 18 anni che non sono accompagnati da adulti, siano i Comuni a provvedere, sia per l’organizzazione dell’accoglienza sia per l’aspetto economico.

“I siciliani e le amministrazioni comunali dell’Isola – sottolinea Orlando nella sua lettera ad Alfano – stanno dando conferma di storica cultura e sensibilità della accoglienza, alla quale fa contrasto la sostanziale indifferenza europea e la assoluta inadeguatezza di legislazione e strutture di accoglienza”. “In tale quadro generale – afferma quindi il presidente dell’Anci Sicilia –  assume caratteri di ulteriore drammaticità la condizione dei minori non accompagnati, che appaiono essere oggetto (e non soggetti deboli meritevoli di solidale attenzione) di una normativa che assegna ai Comuni il compito di averne cura, senza alcun riguardo alla esistenza di strutture di accoglienza né alle possibilità finanziarie di sopportare oneri non previsti”.