fbpx

Gallico-Gambarie, ci siamo: affidati i lavori del terzo e ultimo lotto

Gallico_GambarieIl terzo e ultimo lotto della Gallico-Gambarie diventerà finalmente realtà: quello che era un sogno per la vallata del Gallico e per il comprensorio turistico della storica stazione sciistica reggina, si concretizza ogni giorno di più. Ieri, infatti, la commissione di gara della Stazione Unica appaltante provinciale in seduta pubblica, composta da Domenica Catalfamo, Filippo Praticò e Massimiliano Brianti (segretaria Teresa Cara) ha proceduto con l’aggiudicazione della progettazione esecutiva e dei lavori al raggruppamento temporaneo di imprese guidato dalla “Coop Costruzion” (seconda la ditta Franco Giuseppe Srl). L’offerta della “Coop Costruzioni”, di 42 milioni di euro, è stata giudicata la migliore rispetto alla base di gara di 47 milioni di euro. Adesso partiranno subito le verifiche sui requisiti della ditta ed entro 30 giorni, come previsto dalle normative vigenti, si procederà all’aggiudicazione definitiva.

gallico gambarieDa quel momento serviranno 90 giorni per redigere il progetto esecutivo, e verosimilmente in autunno inizieranno i lavori che dalla posa della prima pietra dovranno essere completati (salvo imprevisti) in 580 giorni, meno di due anni. Ricordiamo che il terzo lotto prevede il completamento dell’attesissima arteria, che oggi è già realizzata dallo vincolo autostradale di Gallico fino alla frazione di Mulini di Calanna e che adesso potrà completarsi proprio da Mulini fino a Podargoni.

Il progetto prevede anche una serie di importanti opere compensative per i Comuni della vallata del Gallico, da Santo Stefano a Laganadi, da Calanna a Sant’Alessio.

Grande soddisfazione da parte del presidente della Provincia Giuseppe Raffa e dal consigliere provinciale Francesco Cannizzaro, che è anche assessore al turismo del Comune di Santo Stefano in Aspromonte ed è stato negli ultimi anni uno dei più impegnati per trasformare in realtà quello che sembrava solo un sogno.

Cannizzaro FrancescoLo stesso Cannizzaro rivendica adesso la sua “battaglia principale da sempre, ma ancora di più da quando mi sono insediato alla Provincia e ho avuto modo di stimolare e monitorare tutti i processi della realizzazione di quest’opera. Era il 12 marzo 2011 quando il Presidente della Giunta regionale Giuseppe Scopelliti venne a Santo Stefano ad annunciare l’individuazione e quindi l’impegno concreto per la prima volta delle somme necessarie per realizzare il terzo e ultimo lotto. Fu una giornata storica in quanto il territorio attendeva la notizia da molti anni. Per questo va un sentito ringraziamento in particolare a Scopelliti che ha voluto finanziare l’opera, alla Provincia di Reggio e al Presidente Raffa con il quale sin dal suo insediamento abbiamo lavorato con gli uffici della viabilità per realizzare l’unica vera grande opera della Provincia“.