fbpx

“Gemellaggio feudale” e Parco storico dedicati alla principessa Giovanna Ruffo di Scilla

scillaLa FIDAPA onlus ricorda la principessa Giovanna Ruffo di Scilla dedicandole il Progetto “Parchi storici”, un modo per ricostruire e portare all’attenzione delle nuove generazioni la memoria storica del nostro territorio e la figura di una donna, come la principessa Ruffo, distintasi per munificenza ed intraprendenza.

L’evento, organizzato per il coordinamento di Angelo Vecchio Ruggeri, sarà presentato presso la Sala Biblioteca della Provincia di Reggio Calabria il prossimo 23 maggio alle ore 11:00, e prevede il “gemellaggio feudale” dei territori che ricadono sotto la giurisdizione di Giovanna Ruffo.

La conferenza stampa di presentazione vedrà presenti l’assessore provinciale, Eduardo Lamberti Castronovo, Irene Tripodi, Responsabile Parco storico “Giovanna Ruffo”, il professore Giuseppe Caridi, Presidente comitato scientifico “Giovanna Ruffo” ed il Sindaco di Scilla, Pasquale Caratozzolo.

La figura della principessa Ruffo vissuta tra la fine del ‘500 e la prima metà del ‘600, rimane ancora poco conosciuta tra i giovani, il Parco storico sarà l’occasione giusta per consegnare al XXI secolo, l’immagine di una donna eccellente che ha saputo utilizzare il suo ruolo per realizzare importanti opere a servizio dei più svantaggiati. Alla principessa si deve, infatti, la costruzione a Scilla di oratori, chiese, conventi e persino un osservatorio per il ricovero di orfane bisognose.

Inoltre, il progetto avrà una ricaduta positiva sull’economia e sulla valorizzazione dei Comuni interessati, che potranno sfruttare il Parco storico per far emergere quelle risorse per troppo tempo trascurate e che se opportunamente utilizzate possono rilanciare questi territori  anche a livello internazionale.