fbpx

Gallico–Gambarie, la soddisfazione del “Comitato di cittadini”: “adesso vantaggi straordinari”

gallico gambarieE’ finalmente arrivata la tanto sospirata ed attesa notizia della aggiudicazione della gara di appalto per la realizzazione del terzo ed ultimo lotto della strada a scorrimento veloce Gallico – Gambarie, che innestandosi al secondo lotto, a Mulini di Calanna, raggiungerà sulla SP 7  la “Posta di Podargoni. Il Comitato di cittadini, con instancabile pervicacia ed in ogni fase di realizzazione della importante arteria, che ha vigilato e partecipato in maniera attiva, concorrendo al superamento degli ostacoli che via via si sono presentati, esprime la sua viva soddisfazione e continuerà a vigilare perché, a partire dalla progettazione esecutiva, siano rispettati tutti gli impegni assunti dall’Ente appaltante, sanciti a suo tempo nella Conferenza dei servizi ed inseriti nel bando di gara.

Questa arteria, che collegherà in maniera rapida ed in condizioni di sicurezza l’intero Altopiano dell’Aspromonte alle marine dell’Area dello Stretto, ha, come risaputo, un ruolo strategico nel sistema viario calabrese e nazionale.

Il suo completamento, infatti, consentirà, come da noi segnalato fino a Bruxelles:

  • di corrispondere al bisogno primario di carattere sociale di difendere la montagna e le aree interne dal rischio spopolamento, purtroppo tuttora in corso;
  • di dare sostegno alle concrete opportunità di sviluppo dell’intera area, segnatamente nei settori agricolo-forestale e turistico-sostenibile nella peculiare accezione mare-monti, cui il territorio, con le sue cospicue risorse, è particolarmente vocato;
  • di dimezzare i tempi di percorrenza e migliorare la sicurezza della rete stradale che collega l’area dello Stretto a Gambarie di S. Stefano in Aspromonte. Infatti, la nuova arteria, che sostituisce consistente parte della SP 7 – strada tuttora pericolosissima, consentirà la spedita e sicura mobilità dei flussi turistici nella accezione mare-monti;
  • di migliorare la sicurezza della rete stradale nazionale nord-sud e viceversa, che potrà garantire il collegamento in emergenza della Sicilia al sistema viario italiano, nel caso di interruzioni calamitose dell’A3/SA-RC nel tratto Rosarno – Villa S. Giovanni, fino ad oggi istradate sul tratto Rosarno – Marina di Gioiosa Jonica – RC – Villa S. Giovanni.

Sono state queste connotazioni di carattere strutturale presenti nella vasta Area dello Stretto a suggerire alla Regione Calabria di proporre alla Commissione Europea ed ottenere il finanziamento del terzo lotto della Gallico-Gambarie, per completare l’opera.

Per le esplicitate motivazioni, il Comitato dei cittadini, mentre plaude al traguardo raggiunto ed al concerto istituzionale – Regione, Provincia e Comuni della Vallata del Gallico – che ha consentito di pervenirvi, proseguirà nel suo impegno, ricordando all’Ente appaltante le scadenze previste dalla normativa comunitaria, che sono vincolanti per il buon esito  ulteriore dell’opera. 

Battaglia Alessio, Bova Giuseppe Antonio, Calabrò Giuseppe, Caracciolo Vincenzo, Coppola Stefano, Costantino Francesco, D’Agostino Stefano Elio, Falcone Antonino, Musolino Giuseppe, Musolino Rocco Aurelio, Nucara Vincenzo, Polimeni Damiano, Priolo Stefano Arturo (portavoce), Sapone Antonino, Versaci Domenico, Zoccali Francesco.