fbpx

Galati (FCnM): “Ordinanza di Tosi inopportuna, calabresi protagonisti della crescita del Paese”

images“In riferimento alla finta ordinanza del sindaco di Verona Flavio Tosi, che impone, ai cittadini scaligeri, una serie di divieti nell’intrattenere rapporti o entrare in contatto con esponenti della società civile calabrese, occorre dire che è sicuramente un’idea bizzarra e grottesca”. E’ quanto afferma il Presidente della “Fondazione dei Calabresi nel Mondo”, ente in house della Regione Calabria, On. Giuseppe Galati, che interviene in merito alla posizione assunta dal sindaco della città veneta a seguito del servizio della trasmissione Report andata in onda il 7 aprile su Raitre.
“Se si ritiene di aver subito un torto da una trasmissione televisiva – aggiunge il Presidente Galati – non è sicuramente opportuno rispondere in maniera provocatoria, proponendo una finta ordinanza con la giustificazione di agire a difesa sia della città di Verona che della Calabria e dei cittadini calabresi. Questi ultimi, infatti, sanno difendersi da soli, non con le parole ma con fatti ed esperienze concrete, attraverso percorsi di vita professionale ed umana che li hanno portati a ricoprire ruoli cardine nello sviluppo del Paese in ogni latitudine della Penisola. Sono svariati, infatti, i settori, da quello scientifico a quello della medicina o della progettazione, dell’istruzione o dello sport, dove numerosi calabresi, sia dall’interno che dall’esterno dei confini regionali, hanno dato al Paese un contributo determinante in termini di idee, di laboriosità e di eccellenti risultati raggiunti. I cittadini calabresi hanno sempre saputo proporsi con acume e lungimiranza, integrandosi alla perfezione in ogni luogo in cui sono andati a vivere”.
“Occorre – aggiunge – certamente scindere questo aspetto dalle infiltrazioni della criminalità organizzata nei settori della società civile. In questo occorre fare un lavoro comune per impedire la permeabilità nel tessuto sociale di fenomeni malavitosi in quanto sono di ostacolo a processi di sviluppo economico e sociale. Una battaglia che interessa tutto il Paese, in quanto fare affermare i valori della legalità è condizione indispensabile del vivere quotidiano e di questo ne sono convinti la stragrande maggioranza dei calabresi e degli italiani”.
“Da parte loro – conclude il Presidente Galati – la Calabria ed i calabresi sono stati e saranno sempre accoglienti verso i cittadini non solo veronesi ma di tutta Italia o di chiunque abbia il beneficio di poter giungere in questa Regione ed apprezzare la sua storia, le sue indiscusse bellezze paesaggistiche, culturali, artistiche ed enogastronomiche”.