fbpx

Flop Scopelliti, finisce 3°: superato anche da Piccone, è una batosta per l’ex governatore

ScopellitiAlla fine Scopelliti è al terzo posto nella lista del Nuovo Centro/Destra nella Circoscrizione Sud: con 42.000 voti di preferenza, viene superato non solo da Lorenzo Cesa che sarà parlamentare europeo forte dei 57.000, ma anche dall’abruzzese Filippo Piccone che ha superato le 42.400 preferenze, posizionandosi così davanti a Scopelliti per circa 300 voti. La forza elettorale dell’esponente aquilano era nota e possiamo dire che ha mantenuto le attese, mentre Cesa nonostante la vittoria ha comunque ottenuto meno voti di preferenza rispetto a quelli di cui era accreditato. Per Scopelliti, invece, si tratta di un vero e proprio flop. Una batosta per il governatore che paga l’elevatissima astensione, esce da Reggio città con appena 6.600 voti, dalla Provincia di Reggio con appena 15.100 voti e dalla Calabria con appena 31.700 voti. Quasi la metà di quello che ci si aspettava. Un flop che adesso rischia di ridimensionare la figura di Scopelliti non solo nell’intero panorama politico, ma anche all’interno del centro/destra dove tra Forza Italia e NCD proprio in Calabria già da tempo non c’è grande sintonia, sia a Catanzaro che a Reggio.

Probabilmente Scopelliti è stato penalizzato dall’erronea scelta di schierarsi con Alfano nell’NCD che non riesce a sfondare a fronte di un Forza Italia comunque nettamente leader dell’area politica di centro/destra nonostante i problemi di Berlusconi, ma con questo numero di voti l’ex sindaco di Reggio non sarebbe stato eletto neanche nella lista del Cav. Scopelliti resta leader ma solo a Reggio, e comunque con un apprezzamento in forte calo rispetto a qualche anno fa.

Era un referendum, Scopelliti l’ha perso e anche in malo modo.