fbpx

Europee, Puccio (Pd): “Cambiare rotta e uscire dal rigorismo”

images”Siamo giunti nella fase cruciale della campagna elettorale per il rinnovo del parlamento europeo che ha al centro il tema della riforma del patto costituente e la strategia dell’Europa nel mondo globalizzato. Tutti ritengono necessario un cambiamento, ma il problema vero e’ quale politica e per quale futuro”. Lo afferma Giovanni Puccio, dirigente regionale del Pd Calabria. ”C’e’ chi segue la linea nostalgica del ritorno agli stati nazionali che si combina con un confuso populismo che porta fondamentalmente alla conservazione dello status quo e che alimenta le forze antieuropeiste, chi, invece, come il Pd, in nome del riformismo europeo si batte per un’Europa piu’ democratica e solidale che garantisce lavoro, innovazione e crescita sostenibile. Che riparte dai valori fondanti e che, consapevole delle sue potenzialita’, rappresenti una speranza per le nuove generazioni forti di un europeismo che guardi al futuro. Intrecciare, come dice Renzi, i compiti a casa coi nuovi compiti dell’Europa. In tale contesto – sostiene Puccio – e’ di fondamentale importanza che dalle urne escano vincenti le forze del riformismo laico e cattolico e si cambi rotta: da una commissione europea di centrodestra immobilista e rigorista ad una commissione che promuova politiche espansive e di riforma, vedendo nel Mediterraneo la nuova frontiera delle relazioni e dei rapporti globali. La Calabria e’ pienamente interessata al successo di tale prospettiva. E questo – sostiene Puccio – e’ l’asse attorno al quale puo’ passare la speranza del futuro calabrese”.