fbpx

Europee, Messina è la Provincia più di destra in Italia: FI, NCD e FdI sfiorano il 40%!

messina destraQuella di Messina è stata una delle Province con il tasso di astensionismo più elevato: appena il 42,27% degli elettori (240.898 sui 569.865 aventi diritto) s’è recato alle urne, ma il risultato evidenzia degli spunti di riflessione molto interessanti anche a livello nazionale.

Il Partito Democratico è sempre in testa, ma con una delle percentuali provinciali più basse d’Italia: 32,9%, quasi 8 punti percentuali in meno rispetto al dato Nazionale.

Il centro/destra è la prima forza politica della Provincia, se si sommano i voti di Forza Italia (20,4%), Nuovo Centro/Destra (12,4%) e Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale (6,8%), per un totale della coalizione che sfiora il 40% dei voti.
Il Movimento 5 Stelle crolla clamorosamente al 19,6% dopo il boom (25,7%) delle politiche di un anno fa, quando ai grillini in provincia di Messina andarono 84.092 preferenze, quasi il doppio dei 43.480 che li hanno scelti questa domenica.
La lista Tsipras ha ottenuto il 3,9% dei consensi mentre 1.742 messinesi hanno scelto di votare per la Lega Nord (0,8% dei voti).
73_ciccio rizzoLa Provincia di Messina, quindi, è la Provincia più “di destra” d’Italia: in nessun altro territorio provinciale, infatti, FI, NCD e FdI riescono a raggiungere il 40%, e soprattutto per Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale il 6,8% messinese è un risultato davvero straordinario, merito sicuramente del barcellonese Pino Galluzzo (6.955 preferenze) e del giovane messinese Ciccio Rizzo (6.452 preferenze), trascinatori della lista. Solo a Rieti (7,7%) e Latina (7,2%) Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale ha fatto meglio di Messina, ma lì gli altri due partiti di centro/destra sono andati decisamente peggio per un totale della coalizione inferiore rispetto a quello messinese.