fbpx

Elezioni Europee, tutti i dati sull’affluenza alle urne: 43,9% a Reggio, 37,9% a Messina

affluenzaSi ferma al 58,69% (contro il precedente 66,43%) l’affluenza alle urne per le elezioni europee in Italia, un dato al ribasso che mantiene il nostro Paese comunque al top nell’Unione Europea: eccezion fatta per Belgio e Lussemburgo dove il voto è obbligatorio, solo la piccola Malta ha fatto meglio.
In Italia la maglia nera va al Sud e alle isole: in Sardegna ha votato solo il 42% degli aventi diritto, con un picco verso il basso per la provincia di Nuoro con il 34,57%. Poco più su il dato dell’affluenza in Sicilia dove ha votato il 42,88%; in Calabria alle urne si è recato il 45,77% degli elettori, in Basilicata il 49,45%, in Puglia il 51,52%, in Campania il 51,08%, in Molise il 54,75%, nel Lazio il 56,38%.

Sopra il 60% invece – anche se comunque in calo rispetto al dato delle elezioni precedenti – l’affluenza nelle regioni rosse: il record in Umbria dove ha votato il 70,50% degli aventi diritto; in Toscana vota il 66,71%, in Emilia Romagna il 69,98%. In Abruzzo il dato dell’affluenza è del 64,13%, nelle Marche il 65,59%, in Veneto il 63,93%, in Friuli il 57,63%, in Trentino il 52,70%, in Liguria il 60,70%. In Lombardia vota il 66,43%, in Valle d’Aosta il 49,58%, in Piemonte il 67,44%.

Per lo Stretto, da segnalare in provincia di Reggio Calabria un’affluenza al 41,39% e in provincia di Messina al 42,27%.
Il Comune di Reggio Calabria, invece, ha raggiunto il 43,88% mentre Messina s’è fermata al 37,90%. Affluenza molto bassa anche a Catania (39,80%) e Palermo (40,34%) mentre in Calabria Catanzaro s’è fermata al 42,93%, Crotone al 36,19%. Cosenza, invece, ha raggiunto il 45,14%. Record per Rende con il 73,24% dei votanti, ma i cittadini erano chiamati anche ad eleggere Sindaco e Consiglio Comunale.