fbpx

Cosenza, Oliverio sulle Europee: “PD deve coinvolgere maggior numero cittadini”

oliverio-marioIntervento-appello del presidente della provincia di Cosenza, Mario Oliverio, all’incontro presso il cinema “Modernissimo” di Cosenza con il capogruppo del PD alla camera,  Roberto Speranza.

“In questa ultima settimana che ci separa dal voto del 25 maggio il Pd deve dispiegare in tutti i centri, piccoli e grandi della Calabria, una forte iniziativa, capace di coinvolgere il maggior numero di cittadini e di spingerli ad un voto consapevole ed intelligente per un reale cambiamento delle politiche europee – afferma Oliverio -. E’ necessario, pertanto, sconfiggere i populismi che si nutrono della sfiducia verso le istituzioni e verso la politica e che portano ad un vicolo cieco. La protesta senza sbocchi e fine a se stessa non produce nessun cambiamento. Mai come in questo momento, invece, è richiesto un voto capace di incidere e determinare un reale cambiamento dell’Europa per rompere la gabbia della stagnazione, del Patto di Stabilità e di una impostazione meramente ragionieristica e contabile delle politiche in atto.

E’ necessario aprire le porte ad un’Europa sociale, che abbia al centro dei suoi programmi la creazione di lavoro e occupazione e la crescita economica e sociale dell’intera Unione. Per questo è fondamentale affermare nuovi equilibri politici che vedano prevalere tutte le forze di sinistra e di progresso che vogliono questo cambiamento. Il Partito Democratico è portatore di un programma innovativo e ricco di riforme radicali che hanno al centro il lavoro, gli investimenti e la crescita economica e sociale. Su questo obiettivo ora occorre lavorare e concentrare tutte le nostre energie in tutta la Calabria.

Dopo le elezioni dovremo affrontare con urgenza anche gli altri appuntamenti che riguardano la grave situazione venutasi a determinare nella nostra regione – prosegue il presidente della Provincia -. La legislatura è ormai finita e si è chiusa con un bilancio fallimentare del governo-Scopelliti, le cui conseguenze devastanti pesano come macigni sull’economia, la società ed i servizi dell’intera regione. Non c’è più tempo da perdere. Il Pd ed il centrosinistra hanno una grande responsabilità e devono saper mettere in campo  una proposta di governo credibile e capace di costruire il futuro di questa terra.

Dovranno farlo, come giustamente ha detto Matteo Renzi a Reggio Calabria, con la consapevolezza che il loro futuro dovranno, in primo luogo, costruirlo i calabresi con le proprie mani. E’ per questo che, con la partecipazione a primarie aperte e regolate dalla legge regionale 25 del 2009, essi dovranno scegliere il candidato del centrosinistra alla guida della Regione”, conclude Oliverio.