fbpx

Catanzaro, presentato il modello operativo aziendale per le politiche dell’immigrazione

images– L’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro ha preso parte al XIII Congresso nazionale della Società Italiana Medicina delle Migrazioni “Responsabilità ed equità per la salute dei migranti: un impegno da condividere”, tenutosi ad Agrigento, con il lavoro prodotto dall’Organismo Immigrazione della Direzione Aziendale.
È stato presentato, in tale sede, il modello operativo convalidato dal gruppo di partenariato, costituito delle Azienda sanitarie e ospedaliere di Cagliari, Palermo, Olbia, Pugliese-Ciaccio Cz, Benevento e dall’I.N.M.P. (Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e per il contrasto delle malattie della povertà), che ha partecipato al lavoro triennale 2010-2013 messo in atto attraverso il progetto del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (C.C.M.) “Linee di intervento transculturale nell’assistenza di base e nel materno infantile”.
I lavori presentati al congresso sono stati curati dalla dott.ssa Maria Teresa Napoli (Coordinatrice
Organismo) e dal dott. Antonello Talarico e hanno riguardato:
• Il modello operativo dell’ASP relativamente alle Politiche dell’Immigrazione
• Le Buone prassi nell’accesso ai servizi sanitari della popolazione migrante
• Il coordinamento e lo sviluppo di competenze transculturali
Particolare apprezzamento ha ricevuto il percorso progettuale realizzato, mentre una significativa attenzione é stata data al modello organizzativo aziendale che ha suscitato interesse in quanto ritenuto strumento fondamentale per uniformare e omogeneizzare le prassi assistenziali garantendo livelli uniformi di assistenza e procedure condivise, capaci di formulare processi sanitari e sociosanitari omogenei ed efficaci oltre che permettere alle A.S.P./A.S.L./A.O. d’interfacciarsi con la rete extra istituzionale in modo univoco, semplificando i processi di concertazione, di cooperazione e di progettazione di azioni globali volte a promuovere l’inclusione sociale e la tutela della salute psicofisica delle popolazioni.
Per ciò che attiene l’A.S.P. di Catanzaro, dal 2011 é operativo l’Organismo Immigrazione che supporta la direzione aziendale nelle politiche dell’immigrazione con una particolare attenzione alla fascia degli indigenti per i quali sono operativi i Centri di informazione e orientamento ai servizi Sanitari/Sociosanitari (C.I.S.S.) aventi anche funzione di ambulatori; gli stessi sono stati sperimentati nell’ambito del progetto C.C.M. e strutturati in ambito distrettuale, anche ad assolvimento del D.P.G.R. 69 del 29.05.2013.
Il modello sperimentato, integrato a percorsi formativi dedicati alla transculturalita’ tesi ad aumentare le competenze degli operatori delle A.S.P./A.O, l’integrazione professionale e dei servizi, in linea con le indicazioni normative attuali, si rivela strumento strategico per il management aziendale al fine di garantire il diritto della salute e la promozione dell’equità sociale.