fbpx

Catania, vedova Raciti: “Lo stadio è in mano ai violenti e le istituzioni sono impotenti”

C.Italia: ultrà ha dato ok a match, è capo 'curva A' Napoli “E’ una vergogna”: lo stadio “in mano a dei violenti” e lo “Stato che non reagisce, impotente e quindi ha perso”. Non ha dormito Marisa Grasso, la vedova dell’ispettore capo Filippo Raciti, morto il 2 febbraio del 2007 nello stadio di Catania, che ieri sera ha visto in tv la maglietta del capo ultras Genny, detto ‘a Carogna’, con la scritta ‘Speziale libero’ durante la finale di Coppa Italia Fiorentina-Napoli. “Mi sento umiliata – spiega – perché è stata offesa la memoria di mio marito”