fbpx

Cassano all’Ionio: lezioni di mare nelle scuole [FOTO]

IMG_2072Continuano anche durante l’anno scolastico 2013/2014 gli appuntamenti della Guardia Costiera con gli studenti delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado della provincia di Cosenza per lezioni di educazione civica del mare.

La sicurezza in mare e la tutela dell’ambiente marino costituiscono, infatti, due obiettivi che da sempre il Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia costiera persegue con grande impegno ed efficacia.

Anche quest’anno gli uomini e le donne agli ordini del Capitano di Fregata (CP) Antonio D’AMORE, Capo del Compartimento marittimo, sono impegnati nei 44 comuni dello jonio cosentino ricadenti nella competenza della Capitaneria di porto di Corigliano Calabro in un’attività di comunicazione che ha come destinatarie le giovani generazioni.

Gli incontri si svolgono in collaborazione con l’ Associazione Nazionale Marinai d’Italia, secondo un’intesa già collaudata negli scorsi anni con l’Ufficio Scolastico Provinciale, coordinata dalla Direzione Marittima di Reggio Calabria.

IMG_2077Nella giornata di ieri un nuovo incontro si è tenuto presso la scuola primaria di Lattughelle dell’Istituto comprensivo statale “Umberto Zanotti Bianco” di Sibari, diretto dal Prof. Pietro Antonio MARADEI.

Gli alunni hanno potuto meglio conoscere le attività della Guardia Costiera e l’impegno a tutela della sicurezza della vita umana in mare e del suo corretto utilizzo ma anche le attività in favore della tutela dell’ambiente marino e costiero.

Con l’ausilio di materiale audiovisivo predisposto dal Comando Generale del Corpo, sono state spiegate le piccole utilissime regole quotidiane per vivere un mare più sicuro e per contribuire tutti, da bagnanti e diportisti, alla tutela dell’ambiente litoraneo e del mare.

L’occasione è stata propizia anche per far conoscere, come richiesto dagli studenti, la Forza armata Marina Militare, attraverso la visione di materiale audiovisivo divulgativo, secondo le direttive impartite dal Comando Marittimo Sud di Taranto.

I bambini hanno poi sottoposto i militari della Capitaneria di porto e quelli in congedo dell’ANMI ad un vero e proprio fuoco di fila di domande e curiosità sulla Guardia Costiera e sulla Marina Militare, facendosi spiegare quale sia il prezioso contributo che gli uomini e le donne di questa forza armata danno in generale ed in particolare nella fascia costiera della piana di Sibari.

IMG_2079Da ultimo, visto che siamo in prossimità della stagione estiva, i conferenzieri hanno augurato a tutti gli studenti di trascorrere nella massima tranquillità le vacanze al mare e ricordato che eventuali situazioni di pericolo o di minaccia per la vita umana che richiedono un tempestivo intervento possono essere segnalate chiamando la Guardia costiera al numero blu 1530, attivo 24 ore su 24.