fbpx

Calabria, Tallini (Ncd): “L’azione del ministro Lanzetta è assolutamente settaria”

images”Con un tempismo degno di miglior causa il Ministero degli Affari Regionali guidato in maniera settaria e partigiana dall’ex sindaco di Monasterace, a sole 48 dalle Europee ci fa sapere che la Calabria andra’ al voto per le Regionali. Non avevamo bisogno delle ”manovre” dell’ex sindaco di Monasterace per arrivare a queste conclusioni poiche’ il meccanismo delle dimissioni e’ stato azionato volontariamente – senza che nessuno glielo chiedesse – dal Presidente Scopelliti che per primo ha voluto che la parola tornasse al piu’ presto agli elettori. Il fronte moderato calabrese, che e’ maggioritario nelle nostra Regione a cominciare dalle grandi Citta’, e’ pronto alla sfida”. Lo ha dichiarato Domenico Tallini (Ncd), assessore al Personale della Regione Calabria. ”Due le questioni: la prima, la coalizione di centrodestra deve restare unita e semmai ampliarsi ad altri soggetti; la seconda, la scelta del candidato presidente dovra’ avvenire al piu’ presto, senza alchimie e rinvii, puntando sulla personalita’ maggiormente in grado di unire. In questo senso, il voto di domenica per le Europee – conclude Tallini – potra’ dare segnali importanti, indicando con sufficiente precisione i rapporti di forza e le tendenze elettorali. Saranno una sorta di ”primarie” sul campo, affidate non agli addetti ai lavori, ma direttamente agli elettori. Noi confidiamo in un ottimo risultato di Forza Italia che si confermera’ il primo partito del fronte moderato, principale argine al populismo di Grillo e alla demagogia inconcludente di Renzi”.