fbpx

Calabria, Gentile (Ncd): “Non dobbiamo consentire divisioni dei moderati”

images”Abbiamo il dovere di separare nettamente le questioni personali da quelle politiche: gli elettori moderati ci chiedono unita’ e condivisione di nuovi orizzonti. Dobbiamo guardare al futuro e non al passato”. Lo afferma il coordinatore regionale del Ncd della Calabria, Sen. Antonio Gentile. ”Lacerarsi e dividersi, seguire chi pensa di essere depositario di una coalizione che invece appartiene all’elettorato significa consegnarsi con anticipo agli avversari. I consiglieri regionali del mio partito e di tutta l’area del centrodestra, gia’ costretti loro malgrado a dovere andare ad elezioni anticipate per vicende che non riguardano la vita istituzionale della Regione, hanno bisogno di pensare al futuro e non di essere trascinati nel vortice di tensioni sterili messi in atto da chi non dimostra maturita’ ed equilibrio. Per un niente e senza motivo sono stato costretto a dimettermi da sottosegretario. Ebbene, il giorno dopo ho ripreso a lavorare in Senato per rafforzare la tenuta del Governo pensando al mio Paese in primis e al mio partito poi. Non ho confuso un’amarezza personale legittima con l’errore di portare i miei colleghi di partito all’ammasso. Dobbiamo nel mese prossimo scegliere insieme agli alleati un candidato forte che garantisca la competitivita’ della coalizione e prendere strade completamente diverse da chi antepone vicende personali a interessi collettivi. Solo l’unita’ di intenti ci puo’ portare a proporre un nuovo sistema politico on grado di essere vincente- prosegue Gentile. Nella cultura dei calabresi onesti non esistono le contrapposizioni e le faide – continua il senatore- ma una necessita’ chiara di essere rappresentati da un ceto politico che privilegi il dialogo, la moderazione, l’interesse comune alle obsolete e infantili dinamiche di chi, da qualsiasi settore politico, pensa che le istituzioni siano un giocattolo con il quale soddisfare compulsioni pedestri. Lavorero’ ogni giorno – conclude Gentile – per favorire l’osmosi tra i moderati in Calabria”.