fbpx

Borsa: piazza Affari brucia 17,6 mld, giornata nera

crisisIl Pil italiano, tornato in negativo nel primo trimestre, e lo spread affondano Piazza Affari che manda in fumo 17,6 miliardi. Il dato e’ calcolato in base al calo del 3,47% registrato Ftse All Share, l’indice che tiene conto dell’intero listino milanese.

Chiude poco sotto la soglia dei 180 punti base, tornando su livelli che non si vedevano da due mesi, lo spread tra BTp e Bund in una giornata nera per i titoli di Stato italiani che ha visto il rendimento del decennale salire ben oltre la soglia del 3 per cento. Il differenziale di rendimento tra il benchmark decennale italiano (Isin IT0004953417) e il pari scadenza tedesco, che aveva aperto poco sopra i 150 punti base, ha iniziato ad allargarsi dopo il dato negativo sul Pil ma e’ poi letteralmente schizzato nel pomeriggio anche sulle voci relative a un possibile aumento retroattivo della tassazione sul capital gain dei bond greci: possibilita’ che ha affossato i titoli greci trascinando al ribasso anche gli altri Paesi periferici dell’Eurozona. Non si sono sottratti alle forti vendite, ad esempio, anche i Bonos spagnoli che accusano unospread dai Bund in forte risalita a 170 punti base e un rendimento al 3,01 per cento.