fbpx

Agrigento, il VIDEO del sindaco Zambuto, che si scaglia contro Bossi e Salvini: “Non credete alle loro menzogne, l’Italia è indivisibile”

Marco_ZambutoSi scalda la campagna elettorale a tre settimane dal voto europeo, mentre diventa un caso sui social network lo spot del sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, candidato Pd nella circoscrizione della Sicilia e della Sardegna, che si improvvisa guida turistica per milioni di lombardi che amano il sud  e vogliono andare in vacanza in Sicilia.

In uno spot  di 78 secondi, ideato dall’agenzia Klaus Davi, ambientato a Palermo in una nota e rinomata pasticceria del centro storico, l’esponente del Pd sferra un attacco al partito di Bossi e Salvini che “mentono ai cittadini descrivendo i meridionali come sfaticati e la Sicilia come terra di  mafia”.

Ma ecco il testo del video diffuso da oggi in rete: “Cari cittadini della Lombardia. Mi chiamo Marco Zambuto e sono il sindaco di Agrigento, una perla della Sicilia, come tante altre città: potrei citare Palermo, Catania, Siracusa, Taormina. Terra di civiltà millenaria e integrazione. Ogni anno migliaia di vostri concittadini vengono qui, accolti dall’ospitalità dei siciliani. Abbiamo sapori unici, dolci favolosi che il mondo ci invidia. Cannoli, granite, cassate, pasta di mandorle. I siciliani, e in genere tutti i meridionali, sono popoli accoglienti. Per questo vi esorto nel vostro dialetto a raggiungerci. Non credete alle menzogne della Lega, di Bossi o di Salvini, che vogliono un’Italia divisa. Qui vi aspetta il calore del sud. Quel calore che, se eletto, difenderò in Europa. Perche l’Italia è unica e indivisibile”.

Zambuto ha anche fornito una traduzione in milanese del testo che suona più o meno così: “Cari Milanes, me ciami Marco Zambuto, sont el Sindich de Agrigento, ona perla de la Sicilia compagn de tanti alter città come Palermo, Catania, Siracusa, Taormina. Terra de civiltà millenaria e integrazion. Ògni ann un badaluc de milanes vegnen chì, nòster òspit gradii.“Chì numm gh’emm di savorin unich, che tutt el mond ne invidia. Canon, granid, cassate, pasta de armandol. I sicilian, come tutt’ i meridionai,  hinn gent ospital, per questi motiv ve invidi, cont el vòster dialett, a vegnì in Sicilia,chì ve spetta el calor del sud. Degh minga a trà  ai bosii de la “lega” che la voeur ona Italia divisa.Quel calor che mì, cont el vòster consens, dòpo i elezion difendaroo in Europa. Perchè l’Italia l’è unica e indivisibil”.

“Lo spot – spiega Zambutoha come primo scopo l’esigenza di raccontare le eccellenze di una terra, la Sicilia, che vanta moltissime ricchezze storiche, paesaggistiche, archeologiche ma anche gastronomiche. Eccellenze che sono l’ossatura delle nostra produzione e che diventano ambasciatore nel mondo del made in Italy, dei nostri sapori, profumi, passioni. Scandire il testo in meneghino – continua il sindaco – per me che sono siciliano doc non è stato affatto facile: sono consapevole che subirò l’ironia dei puristi del dialetto ma il mio scopo è far capire, nella maniera più semplice e diretta possibile, che la Sicilia è terra di eccellenze, oltre ogni luogo comune. Spero che i lombardi siano clementi con me e che i meridionali tutti siano complici di questa idea perché rappresenta una strada innovativa  per promuovere il turismo e l’isola.”

Secondo una stima ogni anno sono 1.351.136 milioni i lombardi che visitano la Sicilia. “Uno dei miei obiettivi in Europa – conclude il sindaco Marco Zambuto –  sarà proprio favorire ogni strumento per  incrementare il turismo, innanzitutto attraverso massicce campagne di informazione che vendano all’estero i nostri luoghi e nostri prodotti per quello sono: qualcosa di unico e imbattibile.Intendo impegnarmi affinché i fondi europei siano effettivamente utilizzati per sostenere la PMI e l’ artigianato siciliani che sono una colonna della nostra economia.”