Viaggio di Italia Unica: Corrado Passera domani in Calabria, a Gioiosa (RC) e a Roccella Jonica (RC)

Seminario "Persona, Governance e Mercato. Verso un nuovo umanesimo economico"Corrado Passera sarà a Gioiosa (RC) e a Roccella Jonica (RC) domani, venerdì 11 aprile, per confrontarsi con alcune realtà sociali, culturali, ambientali calabresi. La visita rientra nell’ambito del viaggio di Italia Unica, un iter disegnato in parte su inviti ricevuti, in parte su proposte di incontrare casi di italiani vincenti nel mondo, che resistono malgrado tutte le difficoltà. Il viaggio in questione è partito il 26 febbraio scorso ed ha già toccato diverse città come Lucca, Pistoia, Genova, Grazzano Badoglio, la Val Susa, Torino, Novara, Como, Padova, Apecchio, Pesaro, Cesena, Forlì, Ascoli, Perugia e Assisi.

Il 24 marzo, da Napoli, è iniziato il viaggio verso il Sud che ha toccato Salerno, San Chirico Raparo, Calvello e Matera in Basilicata e Molfetta, Barletta, Rutigliano e Grottaglie in Puglia.

Per quanto riguarda la tappa di Gioiosa Jonica, Passera visiterà il Gruppo Cooperativo GOEL, il consorzio impegnato sin dal 2003 a promuovere un miglioramento delle condizioni socio-economiche della Locride e della Calabria, riconoscendo nell’impresa sociale il principale strumento di questo cambiamento.

Nel pomeriggio di domani, poi, alle ore 18.00, Corrado Passera sarà ospite, a Roccella Jonica, di un dibattito aperto al pubblico, all’ex Convento dei Minimi, organizzato dal Fai Calabria, in collaborazione con il Comune; la discussione verterà sul recupero e sulla valorizzazione dell’ambiente e dei beni culturali, incentrandosi sulle buone pratiche messe in atto dall’Amministrazione locale per lo sviluppo economico del territorio, incentrato su infrastrutture, turismo e cultura. (73% di raccolta differenziata porta a porta, 4 vele di Legambiente su 5 per uno dei mari più puliti della regione, spiaggia premiata da 12 anni consecutivi con la Bandiera Blu della Fee, e sede di uno dei più noti festival internazionali di musica jazz, per lo sviluppo economico del territorio puntando su infrastrutture, turismo e cultura).

Alla fine dell’intero, primo “giro d’Italia” si aprirà una fase di consultazione collettiva su tutti i temi del programma di Italia Unica.