Trenta milioni investiti dalla Provincia di Reggio per l’agibilita’ della rete viaria: la soddisfazione di Raffa

imagesOltre trenta milioni di euro sono stati i fondi che la Provincia, nell’ultimo anno, ha destinato agli interventi sulla rete stradale di competenza dell’Ente. Il report del settore Viabilità dell’Amministrazione presieduta da Giuseppe Raffa, riferito al periodo marzo 2013 – aprile 2014, fissa in 30.666.154 euro le somme finalizzate all’ammodernamento e alla messa in sicurezza della rete viaria provinciale. I lavori conclusi ammontano a 7.404.400 euro, gli interventi in corso o in fase di consegna sono di 13.159.728 euro, le progettazioni concluse e prossime al contratto si attestano a 8.082.026 euro, mentre i lavori sospesi per interdittiva o per variante raggiungono la cifra di 2.020.000 euro. Ben diciotto sono i lavori completati. L’intervento più oneroso riguarda il ripristino della SP 37 in prossimità del torrente Vacale (2.750.000 euro), seguito da lavori di manutenzione straordinaria e dall’intervento di regimentazione delle acque meteoriche della SP 33 (500 mila euro), dalla sistemazione del piano viario SP 122 Roccella Ionica –SS 106 ( 380 mila euro), dall’intervento di ripristino della provinciale 3 Melito Porto Salvo – Gambarie – Bivio Brandano (350 mila euro), dalla realizzazione del muro di sottoscarpa e della barriera di protezione della SP 2 Delianuova – Cosoleto (325 milioni), dall’intervento teso alla riapertura al traffico della SP 5 tra Gioiosa Ionica e la Limina (320 mila euro), dalla costruzione del cassonetto stradale all’innesto della SP 67 Ferruzzano ( 300 mila euro). Altri interventi che hanno richiesto risorse tratte dal bilancio dell’Ente di via Foti (comprese tra i 200 mila e i 110 mila euro) sono stati effettuati sulla SP 38 Stignano – Pazzano, sulla 127 Ellera – Camini, sulla SP 1 Taurianova Varapodio, sulla SP 31- diramazione SP1 direzione Varapodio, sulla Provinciale 98 Pazzano –Mangiatorella. Ed ancora: SP 2 Santa Cristina – Zervò, SP 74 Bovalino- San Luca Belloro, SP 122 Gioiosa – Prisdarello – Fonte, Sp 97 Monasterace Marina – Monasterace Superiore e i lavori per la realizzazione dell’impianto di illuminazione a servizio della provinciale Palmi – Tonnara. Sono ben 29 gli interventi in corso o in fase di consegna; 26 le opere già progettate con le successive procedure ( invio alla Suap) in fase d’avvio o di completamento. Soltanto cinque, infine, i lavori sospesi per intervenuta interdittiva o perché interessati a varianti.
“Gli interventi già conclusi, quelli in itinere e gli altri interessati alla definizione dell’iter amministrativo riguardano l’intero territorio provinciale. In prevalenza – dice il presidente Giuseppe Raffa – riguardano zone difficilmente raggiungibili per danni provocati dal maltempo. In sinergia con l’assessore al ramo Gaetano Rao, abbiamo agito in tempi brevi, tenendo conto soprattutto delle richieste dei cittadini e concertando gli stessi interventi con le amministrazioni del luogo. Consapevoli del fatto che il sistema viario è propedeutico allo sviluppo del territorio e che svolge un ruolo di deterrente per impedire lo spopolamento delle aree interne, sono state impresse un’accelerazione all’attività tecnico – amministrativa e una velocizzazione della spesa. Lo abbiamo fatto in controtendenza rispetto a quanto negli ultimi anni si registra nel nostro Paese. Il tutto nel rispetto delle norme sugli appalti pubblici, anche se in alcuni, pochi casi, abbiamo dovuto fare i conti con le interdittive. Siamo comunque soddisfatti – conclude il Presidente della Provincia – e l’ultimazione di tutti gli altri interventi in itinere consentiranno al territorio una maggiore percorribilità dell’asse stradale di competenza della Provincia”.