Trasporti, Filt-Cgil: “Situazione insostenibile in Calabria”

cgil_5”La situazione nel trasporto pubblico calabrese sta per diventare insostenibile e dagli sbocchi imprevedibili. Lo stato di molte aziende, anche pubbliche come il caso dell’Atam di Reggio Calabria, e’ di prefallimento, molti servizi sono stati tagliati con danni pesanti sulle condizioni di vita dei cittadini, gli stipendi non sono regolarmente corrisposti, molti posti di lavoro nel settore sono a rischio”. Lo afferma il segretario regionale Filt-Cgil, Nino Costantino. ”Il settore del Tpl e’ in crisi in tutto il Paese – aggiunge – ma in Calabria sara’ pericolosamente incontrollabile. Questo trend negativo e’ stato fortemente velocizzato dalla mancata disponibilita’ di risorse che sono sufficienti solo fino al prossimo mese di giugno. Ed anche dalla scelta della Giunta Regionale di preventivare una spesa per i servizi di trasporto pubblico inferiore persino all’anno scorso, quindi con tagli e riduzioni. Sono fatti estremamente importanti che peseranno come macigni sulla stabilita’ del settore in Calabria. In questa situazione si rendono evidenti alcuni errori della Giunta Regionale come l’insufficiente processo riformatore nel settore, linee guida inadeguate, un Piano regionale dei trasporti che, dopo 17 anni, non vedra’ la luce neanche in questa legislatura. Anche per questo, oltre che per la situazione in cui potrebbe trovarsi l’Assemblea regionale dopo la condanna del Presidente Scopelliti – conclude Costantino – occorre che la Giunta porti immediatamente in Consiglio l’assestamento di bilancio per trovare le risorse sufficienti ed evitare una fase di confusione e conflitto”.