Tecnologia: arriva la “macchina del tempo” di Google Maps

blogdinnovazione_ad97dad1ac94fc56d2a5fa39418b03cfUna gran bella idea quella proposta da Google Maps: l’azienda californiana ha da poco annunciato a tutto il mondo la sua “macchina del tempo” fotografica. Si tratta di una nuova funzione di Street View, il servizio che permette di esplorare luoghi dal livello stradale con immagini a 360 gradi, dando la possibilità di vedere l’evoluzione di alcuni siti nel tempo o semplicemente al cambiare delle stagioni.

Google ha raccolto le immagini delle mappature passate, indietro negli anni fino al 2007, per creare una sorta di macchina del tempo del mondo.

Gli utenti, cliccando su una nuova icona a forma di orologio che compare in alto a sinistra sulla schermata di Street View (tramite Google Maps nella versione per computer desktop) potranno vedere i cambiamenti di alcuni luoghi; tra gli esempi ci sono la Freedom Tower di New York, lo Stadio per i Mondiali di calcio 2014 a Fortaleza in Brasile, ma anche l’area dell’Expo a Milano. Si attiva in pratica una ”timeline digitale” per eventi relativamente recenti, ma che hanno avuto un forte impatto sul territorio, compresi disastri naturali come il terremoto del 2011 e lo tsunami ad Onagawa, in Giappone.