Spezzano Piccolo (CS): nascono la Biblioteca e l’Archivio Gullo

Biblioteca GulloNascono la Biblioteca e l’Archivio ‘Gullo’ a Macchia di Spezzano Piccolo, nel nome dei noti esponenti del casato cosentino tra cui spicca Fausto Gullo, storico dirigente comunista e ministro nell’immediato dopoguerra. La “Biblioteca Gullo” ha come finalita’ la conservazione, la valorizzazione e la gestione del materiale librario, documentale ed archivistico, gia’ di proprieta’ della famiglia Gullo, costituito dal nucleo originario della Biblioteca risalente ad Alfonso Gullo (1812-1884), notaio e ai suoi figli Luigi, (1844-1890) ingegnere di chiara fama, ed Eugenio (1854-1923) e dalla piu’ consistente sezione della Biblioteca e dell’Archivio, raccolti dal figlio di Luigi Gullo, Fausto (1887-1974) e dal nipote Luigi (1917-1998), avvocati entrambi e uomini politici. La Biblioteca, che aderisce al Servizio Bibliotecario Nazionale SBN, custodisce l’archivio di Fausto Gullo che ha ottenuto l’importante riconoscimento di “interesse storico particolarmente importante” da parte del Ministero per i Beni e le Attivita’ Culturali e della Soprintendenza ai Beni Archivistici per la Calabria, secondo quanto previsto dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (D.L. n. 42/2004 art. 14). La Biblioteca Gullo e’ stata inoltre riconosciuta di “Interesse Locale”, ai sensi della Legge Regionale 19 aprile 1985, n. 17, art. 15, con Deliberazione della Giunta Regionale n. 62 del 16 febbraio 2012.