Siderno (RC): si stringono i tempi per il ripristino della viabilità sul lungomare

TAVOLO TECNICO LUNGOMARE DI SIDERNOSi stringono i tempi per l’avvio dell’intervento  di  ripristino e messa in sicurezza del nastro stradale del lungomare di Siderno, danneggiato delle maltempo dello sorso inverno.   A tal proposito, questa mattina nella sede della Provincia, si è svolto un tavolo tecnico  che ha visto la partecipazione del presidente dell’Ente Giuseppe Raffa, del presidente della terna commissariale del Comune ionico Francesco Tarricone, del  vicepresidente della Provincia Giovanni Verduci, dell’assessore alla viabilità Gaetano Rao, del consigliere provinciale  Vincenzo Loiero e del  presidente del Consorzio di Bonifica “Basso Ionio” Giandomenico Caridi. Ai lavori, oltre alla rappresentanza istituzionale, hanno preso parte  anche i tecnici della Provincia ing. Carmelo Barbaro, architetto  Giuseppe Mezzatesta (rispettivamente dirigenti del settore Ambiente e Difesa delle Coste), ing. Rocco Cagliostro, Responsabile del procedimento; il dirigente dell’ufficio tecnico comunale di Siderno ing. Vincenzo Errigo e l’ing.  Vittorio Carapelli, del consorzio di Bonifica “Basso Ionio”. Nel corso del tavolo tecnico è stata illustrata la tipologia dell’intervento il  relativo crono programma. Il progetto è stato redatto in tempi brevi e dopo la quantificazione della spesa (313.000,00 euro) la Giunta Provinciale, lo scorso venerdì, ha approvato  l’apposito atto deliberativo. L’elaborato, prevede, tra l’altro, la messa in opera di gabbionate a quattro livelli  che consentiranno il ripristino  della viabilità. L’intervento a carico della Provincia, ovviamente, non è esaustivo per la completa  soluzione delle problematiche provocate dalla mareggiata dello scorso febbraio, ma rappresenta  una forte e tempestiva azione  per salvare la stagione estiva ormai alle porte e per  evitare danni all’economia locale che si base in prevalenza sul turismo. L’avvio dei lavori è previsto subito dopo le festività pasquali.

“L’intervento della Provincia – secondo il Presidente della terna commissariale, prefetto Francesco Tarricone –  segue quello immediato del Comune  che, attraverso la delimitazione con rete metallica della parte franata, si è fatta parte diligente per garantire la pubblica utilità. Adesso viene fatto un ulteriore passo in avanti per restituire ai cittadini la  fruibilità del lungomare”.

Il Presidente Raffa – come aveva fatto subito dopo la delibera di finanziamento dell’intervento  –  ribadisce che “la Provincia ha mantenuto gli impegni assunti sia con i Commissari prefettizi, sia con i cittadini. Non abbiamo abbandonato Siderno, come dimostra il nostro interessamento che si è tramutato in atti concreti. Il territorio, nel suo complesso, necessita di maggiore attenzione da parte degli enti territoriali perché lo sviluppo  richiede, innanzitutto, il dialogo  con tutti gli attori locali. L’ascolto non solo è importante, ma anche propedeutico per qualsiasi intervento condiviso e non calato dall’alto”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il vicepresidente Giovanni Verduci, il quale  rimarca  come “su Siderno l’impegno dell’Amministrazione provinciale si è concretizzato in breve tempo. Dopo gli immediati e ripetuti sopralluoghi, non solo dei tecnici ma anche del presidente Giuseppe Raffa, dell’assessore Gaetano Rao e dei consiglieri provinciali, abbiamo promosso un nostro tavolo tecnico che, a diferenza delle fumose promesse che lasciano il tempo che trovano, ha già prodotto dei risultati che la stessa comunità di Siderno non credeva possibili. La Provincia, per l’ennesima volta, si dimostra capace di comprendere le esigenze del territorio, pronta ad avviare le opportune procedure per poi badare al sodo, raggiungendo, oggi, traguardi che per altri sono sempre rimandati a domani”.