Scopelliti: “per la Regione si voterà a novembre, dimissioni formalizzate il primo giorno utile”

Scopelliti03Le mie dimissioni saranno formalizzate nel momento in cui avro’ la certezza che per la Regione non si votera’ a giugno ma a novembre“. Cosi’ il presidente della Giunta Regionale della Calabria, Giuseppe Scopelliti, incontrando i giornalisti all’Aeroporto dello Stretto di Reggio, in occasione dell’atterraggio del primo volo Alitalia con la nuova veste grafica raffigurante i Bronzi di Riace proveniente da Roma Fiumicino. “Non possiamo andare a votare a giugno in quanto in questi mesi stiamo raccogliendo i frutti del lavoro dei quattro anni di governo regionale – ha continuato il Governatore calabrese – Non e’ giusto che i nostri successori rivendichino i meriti altrui. Ogni giorno stanno arrivando risultati e certificazioni importanti, ottenute in questi anni di duro lavoro. Non è giusto che arrivi il Loiero di turno del centro/sinistra a tagliare i nastri e prendere i meriti di successi straordinari che appartengono a noi. Certamente, come ho gia’ detto, le dimissioni arriveranno prima della sospensione dovuta alla legge Severino. Gli obiettivi prima del voto – ha concluso Scopelliti – non sono solo la legge elettorale e la modifica dello Statuto, il nostro fine e’ portare la Calabria al voto solo dopo aver raccolto i risultati della nostra legislatura, frutti che nessuno ci puo’ sottrarre. Questa e’ l’unica certezza che abbiamo“. “Sarà poi la nostra squadra, la Stasi, Fedele, Imbalzano e gli altri – ha detto ancora Scopellitia proseguire il nostro lavoro in futuro“. A novembre, quindi, si voterà contemporaneamente per il Comune di Reggio Calabria e per la Regione Calabria.

Scopelliti02“In questo Paese non c’e’ alternativa ad Angelino Alfano in quanto leader e futuro premier”. Lo ha detto il presidente della Giunta regionale calabrese, Giuseppe Scopelliti, dopo essere atterrato a Reggio Calabria con il primo dei voli Alitalia che promuoveranno, nei prossimi mesi, la Calabria con una veste dedicata ai Bronzi di Riace. “Con l’Assemblea costituente – ha proseguito Scopelliti – abbiamo ufficializzato la nascita di Ncd con il suo leader Angelino Alfano. L’emozione che ho provato, prima e dopo il mio intervento in sede di assemblea, e’ uno stimolo a continuare e a collaborare affinche’ questo partito possa sempre di piu’ rappresentare il vero centrodestra italiano nei prossimi anni. L’entusiasmo dei calabresi presenti all’evento, ha dimostrato che questo sud riesce a trasmettere un messaggio forte e adeguato, quello di una classe dirigente positiva. E’ importante notare che su 400 componenti, l’Assemblea federale del Ncd e’ costituita, oltre ai fondatori, da 31 calabresi; questo vuol dire che siamo quasi il 10% del partito”.