Saponara (Me), nessuna responsabilità per l’alluvione che nel 2011 uccise Luca Vinci, Luigi e Giuseppe Valla

saponara_alluvioneLa Procura di Messina ha archiviato l’indagine relativa all’alluvione del 2011 che colpì Saponara e altri centri della fascia tirrenica. Abitavano nella frazione di Scarcelli Luca Vinci, 10 anni, Luigi Valla 55 anni e il figlio Giuseppe, 28 anni, sommersi dal fango in quel novembre da incubo. Ma in seguito alla perizia del geologo Francesco Fiorillo, con la collaborazione di altri esperti, il giudice per le indagini preliminari ha accolto la richiesta avanzata dalla procura e disposto dunque l’archiviazione dell’indagine in quanto non sono stati rilevati profili penali, vista l’eccezionalità e l’imprevedibilità dell’evento. Seppure la frana è stata catalogata come un evento eccezionale, resta l’attesa per le motivazioni che depositerà il giudice per le indagini preliminari, in quanto fondamentali per capire come si potrebbe intervenire sul territorio in termini di norme di sicurezza. Perché, anche se non sono stati individuati responsabili, molto probabilmente la frana avrebbe potuto essere quantomeno contenuta.