Roma blindata per la canonizzazione dei Papi: arriveranno un milione di persone

images”L’Italia e Roma sono pronte ad accogliere questo grande evento di importanza mondiale per tutti i cattolici”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Angelino Alfano in una conferenza stampa tenuta a margine di un vertice nella prefettura di Roma per definire gli ultimi dettagli organizzativi in vista della cerimonia di canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II in programma domani, domenica 27 aprile, alle 10, in piazza San Pietro. ”L’affluenza stimata e’ intorno a 1 milione di persone”, ha aggiunto Alfano. Per garantire la sicurezza dei fedeli e pellegrini che parteciperanno alla cerimonia di canonizzazione dei due papi in piazza San Pietro ”saranno in campo diecimila uomini delle forze dell’ordine”, ha spiegato. Alfano ha precisato che di questi diecimila uomini ”3.500 sono in dotazione aggiuntiva alle forze di cui dispone Roma a livello territoriale”. Gli agenti dovranno garantire la sicurezza, oltre che dei fedeli, anche di ”122 delegazioni straniere delle quali 105 gia’ a Roma, 24 tra capi di Stato, sovrani e reali, 10 capi di governo, 40 tra ministri e viceministri, 8 vicecapi di Stato e 20 capi di delegazioni”, ha sottolineato il capo del Viminale. Sempre domani ”scattera’ il divieto di sorvolo sulla Capitale, dalle 9 alle 15, e restera’ chiuso l’aeroporto dell’Urbe”. E gia’ dalle 19 di stasera nella zona del Vaticano sono chiusi i varchi di accesso per procedere a operazioni di bonifica. ”Tutto e’ sotto controllo, tutte le fonti di intelligence sono attivate e non abbiamo informazioni particolari”, ha concluso Alfano. La questura di Roma ha da parte sua reso noto che sono in corso bonifiche lungo l’area di massima sicurezza e pattugliamenti del letto dei fiumi Tevere e Aniene a cura della Squadra Nautica fluviale. Normalmente – si precisa – tale servizio viene garantito da un solo natante che arriva fino a Prima Porta. Domenica saranno invece sei le pattuglie impegnate che garantiranno una vigilanza e un controllo anche di tutti gli argini con particolare riguardo a Ponte S. Angelo, Ponte Vittorio Emanuele, Ponte Principe Amedeo e Ponte Cavour. E anche i carabinieri di Roma, in vista dell’imponente afflusso di turisti e fedeli provenienti da tutto il mondo per la canonizzazione dei due papi in Vaticano, hanno intensificato i quotidiani controlli antiborseggio effettuati a bordo dei mezzi pubblici e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti: in poche ore – riferisce una nota – sono state ben 11 le persone arrestate per aver sfilato portafogli o altri effetti personali ai turisti stranieri in transito nelle principali stazioni romane di metro e autobus.