Rifiuti: indagati per truffa gli amministratori di Tirreno Ambiente

Tirreno AmbienteLa Procura di Vercelli ha disposto un provvedimento di perquisizione nelle residenze di Giuseppe Antonioli e di Giuseppino Innocenti, amministratore ed ex amministratore di Tirreno Ambiente, societa’ che gestisce la discarica di Mazzarra’ Sant’Andrea (Me). Entrambi sono indagati per truffa aggravata in concorso. Perquisizioni sono state disposte anche nelle sedi legali della Tirreno Ambiente, della Osmon, della Car (Consulenza ambientale ricerche) e della Green Oil Energy srl. Nello stesso procedimento e’ indagato anche Bartolo Bruzzaniti, gia’ condannato per spaccio di droga e appartenente alla cosca della ‘ndrangheta Bruzzaniti-Morabito-Palamara. Il reato riguarda una transazione tra la Tirreno Ambiente e la Osmon, per un importo di 2 milioni e 604 mila euro, a favore di quest’ultima. Tirreno Ambiente e’ una societa’ mista con prevalenza di quote pubbliche, la Osmon e’ una societa’ privata che controlla la Osmon Africa, con sede in Costa d’Avorio, che si occupa di produzione e commercio di olio di palma da usare come combustibile per la centrale di Borgo Vercelli, gestita dalla prima. La Osmon Africa avrebbe erogato compensi alla Green Oil Energy srl, nella quale risulterebbe legale rappresentante Bruzzaniti.