Regione Calabria, Pacenza: “No alla chiusura dell’Ora della Calabria”

images11“Condivido e quindi appoggio la presa di posizione espressa quest’oggi dal presidente dell’Ordine dei giornalisti Giuseppe Soluri in merito alla sospensione delle pubblicazioni per il quotidiano L’Ora della Calabria decise, in via repentina ed unilaterale, dal liquidatore della società editrice”.
Così il presidente della III Commissione Salvatore Pacenza sullo stop in edicola fatto registrare quest’oggi dal quotidiano L’Ora della Calabria.
“Con tale decisione – scrive l’onorevole Pacenza – è stato impedito ai giornalisti dell’Ora della Calabria di attivare quelle iniziative sindacali previste dalla legge rispetto alle eventuali inadempienze della società editrice e, nel contempo, di salvaguardare quindi la propria autonomia professionale. Trattandosi poi di organo di stampa, con tale provvedimento è stata leso, in maniera palese ed esecrabile, l’esercizio della libertà all’informazione garantito costituzionalmente, laddove il liquidatore ha fra l’altro decretato anche l’oscuramento del sito web appartenente alla testata. È necessario per tanto garantire alla redazione la dovuta autonomia da editori che, sempre più spesso, mettono in discussione il lavoro certosino e impeccabile svolto da decine di professionisti. Questa è l’ennesima brutta pagina scritta nella storia del giornalismo calabrese che, spero, nelle prossime ore possa trovare una risoluzione diversa. L’Ora della Calabria – conclude Pacenza – merita un investitore serio e coraggioso che presti il proprio fianco a questo giornale con l’unico scopo di garantire la crescita civile ed intellettuale di questa bella, ma purtroppo sfortunata regione dai diritti negati”.