Regione Calabria, ecco cosa accade dopo le dimissioni di Scopelliti: verso il voto a novembre

consiglio_regione_calabriaLa Calabria potrebbe tornare al voto il prossimo autunno. Dopo le dimissioni del governatore della Calabria, Giuseppe Scopelliti, formalizzate in giunta questa mattina e rese note nel corso di una conferenza stampa a Catanzaro, l’iter per lo scioglimento della Giunta e del Consiglio non e’ immediato. Il primo passaggio prevede che la presidenza della giunta trasmetta le dimissioni al presidente del Consiglio regionale. Dal momento della ricezione delle dimissioni, il presidente del Consiglio regionale ha dieci giorni di tempo per fissare la data del Consiglio che prendera’ atto della volonta’ di Scopelliti e quindi, ratificando le dimissioni, lo fara’ decadere dalla carica di presidente. Fino a quel momento, Scopelliti, cosi’ come giunta e consiglio, restano in carica per l’ordinaria amministrazione. La data della seduta sara’ stabilita dal presidente del Consiglio regionale, cosi come avviene di norma, durante una riunione della conferenza dei capigruppo: si potrebbe arrivare alla convocazione del Consiglio regionale dunque prima o dopo le elezioni europee, alle quali Scopelliti e’ candidato con il Nuovo Centro/Destra. Secondo questa tempistica, e’ plausibile che si torni a votare per eleggere il nuovo governo della Calabria tra fine ottobre e inizio novembre.

stasi__antonellaSara’ la vicepresidente Antonella Stasi a reggere il governo della Regione dopo le dimissioni del presidente Scopelliti. Oggi si e’ riunita la giunta e il presidente ha poi incontrato la maggioranza. Domani invece si riuniranno i capigruppo. ”Abbiamo ritenuto -ha detto Scopelliti in conferenza stampa- che questa esperienza dovesse continuare e a dare slancio all’attivita’ sara’ Antonella Stasi”. E’ la prima volta nella storia della Calabria che una donna guida la Regione.

Riferendosi alle prossime regionali, invece, ha affermato: ”Sara’ importante e noi arriveremo a questo appuntamento con un gruppo coeso e omogeneo. Tra qualche mese ci presenteremo in condizioni migliori di oggi perche’ i calabresi vedranno cosa abbiamo realizzato e che non abbiamo detto bugie”.

Il Presidente Scopelliti durante il sopralluogo alla cittadella regionaleUn bilancio delle attivita’ svolte durante il suo mandato e’ stato tracciato da Scopelliti nel corso della conferenza stampa in cui ha confermato le sue dimissioni da governatore della Calabria. A proposito della cittadella regionale ha affermato che ”quando ci siamo insediati i lavori erano al 15 per cento, ora sono arrivati all’80 per cento”. La previsione per la consegna e’ fissata per la fine di luglio.

Ampio spazio e’ stato dedicato alla sanita’ nella conferenza stampa convocata da Scopelliti nel suo ultimo giorno di presidente della Regione Calabria. ”Tra quindici giorni -ha annunciato- saranno consegnate le aree per i nuovi ospedali di Sibari, Gioia Tauro e Vibo Valentia. Stiamo aspettando la certificazione antimafia di una societa”’. A breve, dunque, verranno aperti i cantieri. “La posa della prima pietra e’ prevista ”entro l’anno”.