Reggio: Al “Siracusa” in scena “Torno a scuola”. Cannizzaro: “Calabrese, attore di livello della nostra terra”

foto tavolo CalabreseMancano davvero poche ore all’atteso spettacolo dell’attore reggino Gennaro Calabrese che, dopo il sold out registrato a Roma da dove ha debuttato con il suo nuovo varietà “Torno a scuola”, sbarca in riva allo Stretto per il week-end pasquale. Tre intensi giorni (venerdì, sabato e domenica alle ore 21 al teatro Siracusa) nei quali il noto imitatore, voce del talk “Gli Sgommati”, ritornerà tra i banchi di scuola per portare una ventata di allegria ma anche far riflettere su uno dei problemi che sta investendo il nostro Paese: i tagli del Governo. A presentare l’opera teatrale firmata e diretta dallo stesso Calabrese insieme al comico autore romano Gianluca Irti, questa mattina nella sala delle Conferenze della Provincia, l’imitatore reggino, il consigliere provinciale Francesco Cannizzaro e il presidente dell’associazione culturale  “Kabuki” Mimmo Porcino che si occuperà delle tappe del tour in Calabria e la giornalista Grazia Candido, responsabile della comunicazione.

“Viviamo in una delle città che ha il più alto tasso di descolarizzazione, per un sistema che investe negli aerei F35 piuttosto che nella scuola. Da qui l’idea di voler scrivere una pièce ambientata  nell’istituto elementare Watson dove a causa della Spending Review mancano i fondi per pagare gli insegnanti e il preside vuole salvare un luogo della cultura – racconta l’attore Calabrese – In suo soccorso arrivo io con vari docenti come Luca Giurato che insegnerà italiano, Beppe Grillo educazione fisica perché per lui il movimento è fondamentale, Piero Angela insegnante di scienze, Papa Ratzinger docente di religione e tanti altri sportivi, cantanti, giornalisti e vip che cercheranno di trovare la soluzione più adeguata perché l’incontro con i genitori non vada deserto. I professori sono pronti ma per iniziare la lezione servono tanti reggini al teatro Siracusa”.

Sul palco per due ore, a fare da spalla al mattatore, l’attrice romana Valentina Paoletti (che ha già lavorato con Massimo Bagnato, Lillo & Greg, Enzo Salvi) e l’eccellente corpo di ballo composto dalla coreografa Valeria Palmacci e Licia Cricchi riconfermate dall’attore Calabrese per la spettacolare performance dell’anno scorso nell’opera teatrale “L’imitatore non è l’imitato”.

“La Provincia si onora di dare il suo patrocinio ad uno spettacolo scritto e prodotto da un attore di livello di questa terra, Gennaro Calabrese, che con le sue forze e tanto studio è riuscito in questi anni a portare fuori il vero e sano volto della nostra terra – afferma il consigliere Francesco Cannizzaro – Gennaro deve essere da esempio per la nuova generazione ma anche può essere uno sprono per i giovani che vogliono intraprendere la carriera artistica. Come ogni mestiere, anche fare l’attore ha le sue difficoltà ma, come ci insegna l’imitatore Calabrese, i sogni si possono realizzare. Lui lo ha fatto e ha regalato alla Calabria la possibilità di essere vista per quello che realmente è: una terra che ha come figli professionisti che non hanno bisogno di spinte e quant’altro per realizzarsi”.

Il tour teatrale “Torno a scuola”, la cui produzione è firmata B&G LIVE di Laura Barbini e Roberto Galliani, dopo Reggio Calabria, toccherà anche Milano, Napoli, Palermo, Bari e tante altre città.