Reggio si rimette le scarpe da running: domani 32esima edizione della Corrireggio

2358_7_mediumReggio si rimette le scarpe da podismo e si presenta alla partenza della trentaduesima edizione della Corrireggio la corsa podistica del 25 aprile, organizzata da Legambiente, in collaborazione con il Forum del Terzo Settore e il CSV-Centro Servizi al Volontariato di Reggio Calabria.

Il raduno è fissato per le ore 9 presso la stele Falcomatà, in Piazza indipendenza all’inizio del Lungomare. Qui potranno procedere alle iscrizioni alla gara coloro che non l’avessero fatto nei giorni precedenti, a partire dai partecipanti venuti da fuori città. La corsa podistica, festa collettiva di sport e solidarietà nella sua duplice accezione di competitiva e non competitiva, conclude un intenso programma d’iniziative che quest’anno si sono estese anche alla provincia come dimostra la tappa assai interessante a San Luca. Il programma ha spaziato dalle manifestazioni sportive a quelle ambientali e artistiche come testimoniato i vari tornei, il flashmob sui rifiuti, le proiezioni, fino alla caccia ai tesori del volontariato, un eco tour collegato dallo slogan significativo “Le braccia per rialzarsi, le gambe per correre, l’impegno per cambiare”, che si è snodato mercoledì in varie tappe fino a concludersi in serata al Museo dello strumento musicale con la mostra di Osvaldo Pieroni dedicata alla Corrireggio dal titolo “Con le gambe e con il cuore” e con la performance di SpazioTeatro “Il pifferaio di Hamelin”, scritto e interpretato da Gaetano Tramontana.

Proprio il tema del volontariato è stato il filo che ha collegato tutte le iniziative, con riferimento a quel “grande magazzino” di competenze e di generosità, vera risorsa a cui attingere per un riscatto e una ripresa della città. La corsa passeggiata di domani, 25 aprile, potrà essere una felice occasione per mettere in vetrina tante realtà impegnate quotidianamente a portare avanti, in mezzo a mille difficoltà, gli ideali dell’arte, dello sport, della bellezza. Questo è considerato da Legambiente un valore aggiunto ad un evento, come la Corrireggio, che ha il suo punto di forza nel mix formidabile tra sano agonismo sportivo e semplice gioia di esserci e stare insieme agli altri, nel nome dell’ecologia, dell’arte e della solidarietà. Sarà assai bello e significativo cogliere al raduno o durante la corsa anche i segni caratterizzanti delle diverse realtà cittadine o del territorio regionale e non solo.

Da qui l’invito alla partecipazione che è anche un invito ad un protagonismo attivo a favore della città, unendo gli sforzi, sintetizzato nella scritta che i partecipanti avranno impresse sulle belle magliette di Corrireggio: “da soli non si può!”

Va sottolineato che la manifestazione si fonda sul lavoro di persone che volontariamente mette a disposizione il proprio tempo libero per esprimere un atto d’amore alla città, divertirsi, far divertire e riflettere. Non solo i volontari ambientalisti, ma anche persone che contribuiscono con premi, la fornitura per il punto ristoro o quelli dei vari gruppi della protezione civile provinciale, che fanno capo al Comando della Polizia Provinciale e che si occuperanno di supportare forti della loro esperienza, la vigilanza lungo i punti più delicati del percorso. Ci sarà come sempre anche l’assistenza attenta dell’ufficio comunale circolazione e traffico e della Polizia Comunale. La manifestazione ha come partner privilegiati il CSV e il Forum del Terzo Settore e si è avvalsa quest’anno del sostegno della Provincia, attraverso il proprio Assessorato alla Cultura e allo Sport, e della Presidenza del Consiglio Regionale della Calabria, accanto all’Ente Parco Nazionale d’Aspromonte e al patrocinio morale del Comune e, per quanto riguarda la caratteristica più prettamente sportiva, del CONI.

Prima della partenza, verranno consegnati i premi Corrireggio alle “virtù civiche”, il Memorial Pippo Ponzio e i premi speciali “25Aprile” mentre la cerimonia di premiazione dei vincitori e il sorteggio sono previsti alle 17.30 del 30 aprile presso il Salone della Provincia in Piazza Italia.

Sempre in materia di premi un altro momento significativo si avrà a Gambarie sabato 26 aprile alle ore 16 presso l’Hotel Centrale con la consegna dei riconoscimenti “Il Bello dello Sport 2014”, che mira a dare un riconoscimento a tutte quelle realtà sportive che si sono contraddistinte nel corso dell’anno nel promuovere e sviluppare progetti sportivi educativi significativi. L’iniziativa è organizzata di concerto da Legambiente e CSI a suggello di una collaborazione che, nel corso della Corrireggio ha avuto un momento esaltante nel torneo dell’”Altro sport” tenutosi ad Arghillà. Sarà questa l’apertura scelta per la seconda edizione di EduSPORT, il campus formativo organizzato e promosso dal CSI Reggio Calabria rivolto agli operatori nel campo socio– portivo.